Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pattinaggio su ghiaccio, la senigalliese Linda Rossi è tra le prime 5 atlete al mondo

La pattinatrice di Senigallia ha ben figurato nel campionato internazionale che si è svolto in Olanda. Per lei sono arrivati anche due record personali

Linda Rossi nella Top 5 Mondiale dopo il campionato del Mondo sul ghiaccio di Heerenven (Olanda)
Linda Rossi nella Top 5 Mondiale dopo il campionato del Mondo sul ghiaccio di Heerenven (Olanda)

HEERENVEEN (OLANDA) – Cinque settimane isolati dal mondo, nel nord dell’Olanda, per la stagione agonistica internazionale che si è conclusa con il Campionato Mondiale. E proprio in questo weekend appena trascorso, la pattinatrice senigalliese Linda Rossi è entrata nella top 5 mondiale.

La giovane atleta della spiaggia di velluto, dopo gli esordi e i numerosi campionati italiani ed europei vinti e i record mondiali sulle rotelle, è riuscita nuovamente fare bella figura. Nel 2019 l’argento in coppa del mondo a Helsinki, oggi ha conquistato nella penultima gara della kermesse mondiale il 5° posto in mass start, che la proietta a pieno titolo nella top 5 mondiale e nel ristretto club olimpico.

Una disciplina – la Mass Start, l’unica gara che si corre in gruppo – in cui Linda Rossi è riuscita a mettere a frutto tutta l’esperienza acquisita nelle competizioni su ruote, consacrandosi prima con il 7° posto nel Campionato Europeo, poi con il 4° in Coppa del Mondo, e infine con il 5° al Mondiale. Ormai il riconoscimento come una delle atlete più quotate della specialità è globale.

Come se non bastasse per la giovane senigalliese sono arrivati anche due record personali sulle distanze dei 3000mt e dei 1500mt dove si aggiudica anche il tempo per entrare in Coppa del Mondo il prossimo anno.

Linda Rossi nella Top 5 Mondiale dopo il campionato del Mondo sul ghiaccio di Heerenven (Olanda)
Linda Rossi nella Top 5 Mondiale dopo il campionato del Mondo sul ghiaccio di Heerenven (Olanda)

«Un’esperienza bellissima e anche difficilissima per tante ragioni – ha dichiarato Linda Rossi -. Ho vissuto per cinque settimane come sulle montagne russe, a livello emozionale e prestazionale. Sono riuscita ogni volta a dare il meglio di me, e spesso anche a centrare risultati che neanche potevo sognare a inizio stagione. Un’esperienza impossibile da dimenticare!».

Di rientro dall’Olanda, ora aspettano Linda alcuni giorni di riposo, prima di ripartire con le ultime gare su ghiaccio a livello nazionale, e successivamente con la programmazione dell’allenamento per la stagione agonistica su ruote nelle fila del Torollski Center con l’allenatore e preparatore Michele Ravagli.