Castelbellino, ecco la festa della Coppa Italia

Venerdì 19 e sabato 20 aprile per la Termoforgia Moviter la final four con Imola, Modena e Trecate da giocare in casa, al PalaMartarelli. «Vinto il campionato, c'è un altro obiettivo prima di pensare a un futuro magari ambizioso»

La gioia della Termoforgia Moviter Castelbellino

CASTELBELLINO – «La festa per la vittoria del campionato è stata intensa. Ora c’è un obiettivo in più, che inizialmente non c’era ma che a questo punto fa piacere a tutte raggiungere, per di più contro tre realtà particolarmente importanti per questa categoria. Quindi di nuovo testa bassa e lavorare». Chiara Verdacchi parla a nome e in rappresentanza delle sue compagne di squadra della Termoforgia Moviter Castelbellino, presenti quasi al completo (assenze giustificate quelle di capitan Cecato e Tallevi) alla Torre, dove si presenta l’evento del 19 e 20 aprile prossimi.
“Il grande volley torna in Vallesina” recita lo slogan che lancia le final four nazionali di Coppa Italia di serie B2 che la società Castelbellino Volley organizzerà e che il PalaMartarelli di Castelbellino ospiterà. Avversarie la Csi Clai Imola, la Moma Anderlini Modena e l’Igor Volley Trecate, la Termoforgia Moviter arriverà all’appuntamento già promossa in B1, e matematica vincitrice del campionato, da sabato scorso.

E il futuro? «Sono un’imprenditrice e dunque sono ambiziosa» dice Veruska Anacleti, che è vice presidente, direttore sportivo e sponsor della società. «Il palas di Castelbellino è comunque omologato per ospitare anche la A2» precisa il presidente, Gianfranco Amburgo.

Intanto la Coppa Italia: venerdì 19 alle 17,30 la prima semifinale Imola- Modena, alle 21 Castelbellino-Trecate. Sabato 20 alle 15,30 la finale per il terzo posto, alle 18,30 quella che assegna la Coppa Italia di categoria. L’ingresso al PalaMartarelli sarà libero. «Mi auguro di vedere un palas stracolmo, per noi è un grande evento e una bella soddisfazione – dice Anacleti -; sono da 22 anni in questa società, per me una seconda casa. Dopo famiglia e azienda, viene Castelbellino. Dopo l’obiettivo campionato raggiunto, con tanti sforzi, ora ce n’è un secondo». Invita tutti al PalaMartarelli per l’evento Stefano Battistini, in rappresentanza della Fipav: «Una grande occasione, che merita il pienone. Una piccola comunità come Castelbellino premiata dal confronto con realtà tanto importanti del volley nazionale. E sono sicuro che il palas si confermerà un catino vincente».

D’altro canto, evidenzia Massimo Costarelli, assessore allo sport del Comune di Castelbellino, «se quest’anno avete riportato tanta gente al palazzetto, è stato non solo per le vittorie ma perché voi ragazze in campo avete dato spettacolo. Un orgoglio avere in casa un avvenimento di questa portata».
Assicura Amburgo: «Per una comunità di 5 mila abitanti, ospitare un evento nazionale di questo tipo è sicuramente impegnativo. Grazie alle ragazze che ci hanno portato a questo livello. Ora ci sarebbe, magari, da mettere una ciliegina sulla torta».