Termoforgia Moviter Castelbellino, Solforati è il nuovo coach

Pesarese classe 1981, è stato nello staff della Scavolini Pesaro in A1 e poi a Piacenza, Rimini, San Giovanni Marignano e Orvieto, con cui ha sfiorato la massima serie. Prima conferma nell'organico, quella di Monica Ciccolini

Da sinistra il presidente del Castelbellino Volley Gianfranco Amburgo e il nuovo tecnico Matteo Solforati

CASTELBELLINO – Matteo Solforati: è lui il nuovo allenatore della Termoforgia Moviter Castelbellino in vista del prossimo campionato di pallavolo di serie B1.

Pesarese classe 1981, Solforati è stato nello staff della Scavolini Pesaro in A1 dal 2006 al 2010, poi vice allenatore sempre alla Scavolini come pure a Piacenza in A1 nel 2011-12. Quindi, primo allenatore di Rimini in B1 e di San Giovanni Marignano, con cui ha conquistato la promozione dalla B2 alla B1. Dal 2016 il neo tecnico di Castelbellino ha lavorato ad Orvieto, dove ha ottenuto la promozione in A2 e per due anni ha sfiorato la massima serie partecipando ai playoff promozione.

Ad annunciare Solforati, il presidente del Castelbellino Volley Gianfranco Amburgo, il direttore sportivo Paolo Giardinieri e il team manager Michele Magliola. Ufficializzata anche una prima conferma nella rosa che ha dominato l’ultima B2, vincendo anche la Coppa Italia di categoria: resterà a Castelbellino la schiacciatrice fabrianese Monica Ciccolini. Mentre il presidente Amburgo auspica di riuscire presto a fare lo stesso anche con Chiara Verdacchi.

Il nuovo tecnico della Termoforgia Motiver Castelbellino Matteo Solforati

Dice il neo coach Solforati «Ripetere lo strepitoso campionato dello scorso anno non sarà così facile ma confermo che l’obiettivo è far bene e portare serenità e divertimento in palestra. Proveremo a far appassionare sempre più i tifosi a questa realtà, che mi ha colpito per serietà, per ambizione e la voglia di cercare di migliorarsi anno dopo anno. Sono onorato e orgoglioso, spero di ripagare con i risultati sul campo la fiducia che mi è stata data. Stiamo cercando di allestire una squadra equilibrata, composta sia da giovani di talento sia da elementi di esperienza per affrontare al meglio i momenti importanti».

Spiega il d.s. Giardinieri: «Vogliamo allestire una squadra competitiva che riesca ad arrivare ai playoff. Solforati è stata la nostra prima scelta e siamo felici di averlo con noi. È un allenatore che ha avuto ottimi risultati, me ne ha parlato molto bene anche il mio amico Zè Roberto, allenatore bi-campione olimpico, e questo rafforza l’orgoglio nell’averlo con noi».