Termoforgia Moviter Castelbellino, in regia c’è Giordano

Vent’anni da compiere, 176 cm di altezza, originaria di Alba in provincia di Cuneo, è stata miglior palleggiatrice italiana nell’annata 2014/15 e, dopo la A2 a San Giovanni Marignano, nella scorsa stagione è stata titolare al San Giustino in B1

Stretta di mano fra Veruska Anacleti, a sinistra, e Benedetta Giordano

CASTELBELLINO- Prosegue la campagna acquisti della Termoforgia Moviter Castelbellino in vista della prossima serie B1: in cabina di regia arriva ancora un volto nuovo per la squadra affidata a Matteo Solforati, con la giovane e talentuosa Benedetta Giordano.

Benedetta Giordano

Vent’anni da compiere, Benedetta è una palleggiatrice di 176 cm di altezza, nata ad Alba in provincia di Cuneo. Dopo gli esordi nella Pro Patria Volley Milano e il riconoscimento di miglior palleggiatrice italiana nell’annata 2014/15, l’esperienza alla Progetto Orago, con cui è giunta al quarto posto nella finale nazionale Under 18 e ha disputato il campionato di B1.

Completato il percorso nelle giovanili alla Vero Volley Monza (sempre B1), è passata quindi per San Giovanni Marignano in A2, squadra con la quale ha conquistato anche la Coppa Italia di categoria. La scorsa stagione Giordano è stata titolare nell’ottima formazione del San Giustino in B1.

«Sono molto contenta di iniziare questa esperienza – dice Giordano- anche perché lo staff che ho trovato è di ottimo livello e io sono una giocatrice che, per come sono fatta, cercherà di crescere il più possibile anche quando non sarò più giovanissima. I presupposti per far bene ci sono tutti, non vedo l’ora di iniziare. Come caratteristiche diciamo che prediligo gioco veloce e palla spinta. Mi piace giocare con i centrali e ho una battuta parecchio insidiosa».