Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, niente serie A1. Fermo anche il volley regionale e provinciale

Il provvedimento era nell’aria e non ha sorpreso gli addetti ai lavori. La Lardini avrebbe dovuto giocare in casa contro Brescia e poi in trasferta a Caserta

Niente partite di campionato per tutta la settimana

JESI – Il provvedimento era nell’aria e non ha sorpreso gli addetti ai lavori. Niente pallavolo fino a domenica 1 marzo compreso. La serie A1 femminile perde quindi due turni, quello quanto mai inopportuno previsto per mercoledì e poi quello di domenica. La Lardini avrebbe dovuto giocare mercoledì in casa contro Brescia alle 20.30 e poi domenica in trasferta a Caserta. Inoltre la 7’ giornata prevista nello scorso weekend ha visto giocarsi solo 2 partite.

Come se non bastasse anche il comitato regionale della Fipav si è allineato fermando tutte le partite fino a domenica compresa.

Se poi le scuole dovessero essere chiuse sarà praticamente impossibile anche allenarsi perché la maggior parte degli impianti sono scolastici e poi che senso avrebbe provare a limitare eventuali contagi serrando le scuole se poi si fa attività nel pomeriggio!? Gran parte delle società si sono già adeguate sospendendo immediatamente l’attività.

La sintesi è che regna il caos più totale e le domande restano irrisolte.

Quali? Ne sintetizziamo alcune:

  1. Quando torneremo alla normalità?
  2. Sarà sufficiente fermare tutto fino a lunedì?
  3. Cosa deve succedere perché dalla prossima settimana si ritorni alla attività normale?
  4. Considerando il calendario tanto compresso come si riuscirà a recuperare le partite non disputate?

Circolano numerosi ipotesi suggestive per giungere al 9 maggio a giocare la finale scudetto in gara unica e lasciare spazio alle nazionali qualificate di prepararsi alle Olimpiadi ma la realtà per ora è che tutto è sospeso…e non solo la pallavolo.