Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo maschile, Europei 2021: la Nazionale sfida il tabù dei Quarti

Prosegue la corsa nell'Europeo per la nuova Nazionale di De Giorgi, Anzani e Balaso che cerca un posto tra le migliori 4 affrontando la Germania di Giani. Si gioca mercoledì 15 settembre

L'Italia di Anzani e Balaso sfida la Germania

OSTRAVA – Sale il coefficiente di difficoltà per la Nazionale Maschile di volley che mercoledì (15 settembre) alle 16 in diretta su Rai3 e Dazn sfida la Germania allenata da Andrea Giani per un posto tra le migliori 4 del torneo continentale. L’Italia deve ancora abbattere il tabù dei Quarti di Finale dopo l’eliminazione al torneo olimpico.

Agli ottavi Anzani e compagni si sono sbarazzati facilmente della modesta Lettonia ma contro Grozer e Karlitzech la sfida è molto equilibrata. Si gioca mercoledì 15 settembre alle 16 con diretta sulla Rai.

La vincente sfiderà in semifinale chi la spunterà tra Olanda e Serbia.

Per il centrale della Cucine Lube Simone Anzani: «Siamo partiti con l’idea che ogni partita doveva essere un mattoncino che avremmo messo nel nostro bagaglio d’esperienza per incrementare gioco e alchimia di un gruppo che nella sua completezza si è unito praticamente alla vigilia degli Europei. Ogni partita è stata anche una forma di allenamento che abbiamo utilizzato per il nostro percorso di crescita che ora ci vede impegnati nella fase calda della competizione».

Anzani è il veterano del gruppo e partite come queste le ha già giocate: «Il gruppo è giovane, ma ha tanta energia e voglia di fare; saranno necessarie poche parole perché qui tutti hanno le idee molto chiare. Sarà importante vivere questa partita con la consapevolezza che potrà essere una prova per migliorarci e testare il livello e valore della squadra. Certo poi nello sport si può anche perdere, ma lo si deve fare nel modo migliore, combattendo e non lasciando sul campo nulla di intentato. Detto questo il nostro obiettivo è quello di portare a casa una vittoria cercando di vivere al massimo ogni singolo momento di questa esperienza».

Italia-Germania rappresenterà anche la sfida tra De Giorgi e Giani, due campioni del passato che hanno reso gloriosa la maglia azzurra: «Entrambi mi hanno allenato nel club, quindi li conosco bene, ma è indubbio che una sfida come questa, tra loro due, sia molto affascinante; ognuno conosce le caratteristiche dell’altro quindi ogni minimo dettaglio potrà fare la differenza. La Germania è una squadra tosta, fisicamente preparata che ha in Grozer il punto di forza; siamo consapevoli delle difficoltà, ma ce la giocheremo a viso aperto con la voglia di fare nostra la gara» – ha concluso il centrale comasco che dopo l’Europeo si riunirà ai compagni per avviare la stagione con i cucinieri.