Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, per la Megabox Vallefoglia è già vigilia di campionato

Un turno infrasettimanale, secondo impegno interno consecutivo per la squadra di Bonafede. Arriva Chieri sconfitta a Monza. Si gioca Mercoledì alle 19.30 a Urbino

Kosheleva da sola non può bastare alla Megabox

VALLEFOGLIA – Nemmeno il tempo di metabolizzare l’esordio casalingo perso (1-3) contro la Unet Busto Arsizio che per le biancoverdi è già tempo di cercare il riscatto giocando nuovamente al PalaCarneroli ed ospitando mercoledì 20 ottobre alle 19.30 la Reale Mutua Fenera Chieri.

Le piemontesi hanno vinto all’esordio contro Perugia 3-1 ma, con analogo punteggio, sono state battute a Monza domenica dalla squadra del coach dorico Marco Gaspari.

Kosheleva e compagne ancora al palo con Perugia e Bergamo, cercano i primi punti provando a far valere il fattore campo.

Per coach Fabio Bonafede: «Questa è la terza partita di un ciclo terribile che ci ha proposto il calendario del campionato. Chieri è una squadra di fascia alta, a noi superiore, ma le ragazze hanno dimostrato sia con Conegliano che con Busto di combattere su ogni palla e di non darsi mai per vinte. Sono certo che la squadra ce la metterà tutta anche con Chieri, per cercare di mettere in difficoltà un’avversaria di grande valore. Abbiamo bisogno del sostegno di tutto l’ambiente, siamo una neopromossa che punta prima di tutto a salvarsi e non dobbiamo mai dimenticarlo. Ringrazio i nostri tifosi, che domenica ci hanno sostenuto con grandissimo calore. Per noi è molto importante sentire tutti vicini in questa avventura difficile ma entusiasmante».

Nel dopo gara contro Busto lo stesso tecnico ha evidenziato che alla sua squadra “manca un finalizzatore” ritornando sul peccato originale di questa Megabox che non ha un opposto di ruolo.

Lo stesso tecnico, sempre nel dopogara, ha rimarcato che «ognuna delle mie ragazze ha dato tutto quello che aveva, sono fiero di quello che abbiamo fatto, onorando anche questa sera la maglia che indossiamo e il pubblico che con passione è venuto a sostenerci», ma è chiaro che dal mercato dovrà arrivare appena possibile quell’opposta di ruolo il cui mancato arrivo è stata anche una delle cause del divorzio con il DS Babbi in estate.

Exit mobile version