Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, la finale di SuperCoppa è senza la Cucine Lube

La sconfitta dei campioni d’Italia ha fatto il paio con quella dei detentori del trofeo, Perugia. La finale all’Eurosuole è Trento-Monza, quella più inattesa. La Lube riflette

La SuperCoppa non è andata come si sperava

CIVITANOVA MARCHE – Il risveglio dopo il sogno di aggiungere un altro trofeo alla bacheca è stato doloroso. La Lube deve rimandare ancora una volta la caccia alla sua quinta Del Monte® Supercoppa, trofeo stregato negli ultimi anni per il Club biancorosso.

La SuperCoppa maschile ha visto la caduta delle favorite perché, oltre alla Cucine Lube battuta da Monza (1-3), anche Perugia è uscita sconfitta e anche più nettamente (3-0) per mano di Trento. La finale è quindi quella era meno facilmente pronosticabile ma meritata sul campo. Si gioca alle 16 in diretta su RaiDue.

In casa Cucine Lube resta la consapevolezza di non aver fatto bene.

Per coach Blengini «dobbiamo giocare meglio, vanno migliorate tante cose: a tratti abbiamo fatto fatica ad avere continuità di ricezione, privandoci di conseguenza della possibilità di sviluppare il gioco in maniera più imprevedibile, mentre in altri momenti, soprattutto all’inizio, abbiamo lasciato cadere a terra dei palloni che non sarebbero dovuti cadere, quindi avremmo dovuto fare molto meglio in difesa, e questo indipendentemente dal punteggio scritto ogni volta sul tabellone. Per noi è fondamentale aumentare la qualità in tutte queste cose e l’unico modo per riuscirci è cercarla ogni giorno in allenamento. I complimenti a Monza per il risultato odierno sono a prescindere. Noi abbiamo reagito bene nel terzo set, ma ribadisco che dobbiamo fare molto meglio certe cose perché l’avversario di turno ce lo imporrà».

Sulla stessa linea anche il capitano Juantorena: «Monza ha giocato una grande partita, la differenza credo l’abbiano fatta il rendimento in ricezione e in attacco. Noi non siamo riusciti a entrare mai in partita per davvero, eccezion fatta probabilmente per il terzo set. Ma non abbiamo resistito, e ci siamo anche innervositi accusando un calo psicologico che non possiamo certamente permetterci. La stagione è appena iniziata, la parola d’ordine è testa bassa e lavorare».

Nel prossimo weekend torna il campionato con la trasferta domenica 31.10 alle 18 a Trento.

Exit mobile version