Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, la favola di Filottrano ad un nuovo inizio?

Dopo i fasti delle 6 stagioni in A1 grazie al sostegno del marchio Lardini, la pallavolo Filottrano è tornata nelle categorie regionali ma, chiedendo aiuto alle sue figlie predilette, sogna un nuovo inizio

Federica Feliziani

FILOTTRANO – Se sia semplicemente la prosecuzione di un percorso o l’inizio di un nuovo cammino è presto per dirlo. Di certo in estate la Pall. Filottrano che per qualche anno ha rappresentato il vertice del movimento della pallavolo femminile marchigiana portando un piccolo paese di provincia a confrontarsi con le potenze italiane di questa disciplina, rischiava di fare una fine ingloriosa.

La squadra si è regolarmente iscritta al campionato di serie C ma, per scelte personali, alcune di quelle atlete che avrebbero costituito l’ossatura del roster della squadra allenata da coach Veronica Mariani ha preferito trasferirsi alla Em Company Monte Urano seguendo uno dei dirigenti filottranesi e disputare il campionato di serie B2 grazie all’acquisizione del titolo sportivo.

A lanciare un’ancora di salvezza sono stati gli amici più veri, quelle stesse ragazze con le quali è partita la scalata della Pall. Filottrano dalla serie D all’Olimpo della A1.

Federica Feliziani è stata la bandiera di questa società e, dopo aver smesso o almeno interrotto col volley giocato ed avuto due splendide bimbe, ha raccolto l’appello di Giovanni Morresi e della società della sua città.

Rapido giro di telefonate per arruolare le amiche di sempre come le schiacciatrici Chiara Baroli e Chiara Fabretti, anch’esse protagoniste di alcune tappe fondamentali della corsa al vertice e aggiunto anche la palleggiatrice Giulia Cecato.

Intorno a queste ragazze diventate mamme si muoveranno il gruppo under che oltre al campionato di categoria si metterà alla prova anche in serie C accanto ai quattro assi.

A raccontarla sembra proprio una favola, a Filottrano è sempre stato così fin dall’avvio.

Il futuro è incerto. Tornare in palestra, rimettere le ginocchiere, giocare al vecchio PalaGalizia non sarà come fare qualche torneo di beach volley ma la passione è la stessa e dove non arriveranno le gambe e il fisico sicuramente suppliranno l’esperienza e il cuore. Manca un mese all’inizio del campionato di serie C e c’è da scommettere che a Filottrano il pubblico non mancherà a sostenere la squadra come è sempre stato.