Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, la Cucine Lube vince e chiude al 2’ posto

Netto 3-0 e secondo posto al termine del girone di andata. In coppa Italia turno unico in casa contro Milano giovedì 29 dicembre. Ora si torna alla Superlega con la trasferta di Padova a Santo Stefano

La Cucine Lube batte Siena ed è seconda

CIVITANOVA – Con parziali a 23-11-18 la Cucine Lube ha compiuto la missione non impossibile di battere il fanalino di coda Siena e chiudere il girone di andata della Superlega in 2’ posizione alle spalle della Sir Safety Perugia. Il risultato di 3-0 impatta anche su un’altra competizione, la Coppa Italia, perché ne determina la griglia. Il successo consente alla squadra di Blengini, già qualificata per i quarti, avrà il fattore campo a favore, beneficiando quindi anche dell’incasso, giovedì 29 dicembre contro l’Allianz Milano in turno unico. Partita senza storia contro Siena se non nel primo set poi cucinieri dominanti in ogni fondamentale.

Mattia Bottolo, autore di 14 punti (52% in attacco, 62% in ricezione col 43% di perfette, 2 ace), è l’Mvp della partita. Anche Zaytzev e Nikolov in doppia cifra. Per gli ospiti solo l’eterno Petric va in doppia cifra

Il tabellino:

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Garcia Fernandez, Sottile n.e., D’Amico, Balaso (L), Zaytsev 14, Chinenyeze 6, Nikolov 13, Diamantini n.e., Gottardo n.e., Ambrose (L) n.e., De Cecco 2, Anzani 5, Bottolo 14, Yant n.e.. All. Blengini.

EMMA VILLAS SIENA: Pinali 3, Ricci 5, Van Garderen 3, Petric 11, Bonami (L), Raffaelli 4, Biglino, Pinelli, Finoli, Pereyra 8, Pochini, Mazzone 8. All. Pelillo.

Nel dopo gara per coach Blengini «Si è vista una Lube concreta, ordinata, precisa come volevamo noi, rispettando quello che ci eravamo detti, sia per le caratteristiche dell’avversario che per il nostro sviluppo del gioco. Sapevamo che, come sempre, non sarebbe stata una gara semplice. Loro hanno provato a spingere con la battuta nel primo set e ci sono tornati sotto per due volte, ma nei due successivi parziali abbiamo controllato in maniera agevole anche tecnicamente. Tutti i ragazzi stanno rispondendo bene e danno il massimo. Magari a volte ci sono serate storte, ma fanno il proprio dovere. Bottolo era entrato bene anche nelle ultime gare e oggi si è fatto valere. Dobbiamo continuare a lavorare per crescere tutti. Ci attendono due partite toste, ma dobbiamo ragionare un match alla volta, sia dal punto di vista dell’approccio mentale, sia da quello tecnico-tattico. Dobbiamo anche lavorare un giorno alla volta. Abbiamo meno continuità di allenamento col fatto che si gioca spesso, ma stiamo riuscendo superare le difficoltà. La trasferta a Padova, per riscattare la sconfitta dell’andata, dev’essere approcciata e impostata bene, poi ci sarà la Coppa Italia, giovedì 29 dicembre in casa».