Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, Cucine Lube al lavoro dopo Ferragosto

Tempo di pianificare la partenza della stagione per i cucinieri tra impegni delle Nazionali e incertezze per il covid. Simon testimonial per la campagna vaccinale della Regione

Robertlandy Simon con Jiri Kovar

CIVITANOVA M. – Giovedì 19 agosto è la data fissata dalla società per aprire ufficialmente la stagione agonistica 21/22. La ripresa delle attività sarà inevitabilmente a ranghi ridotti visti i tanti atleti impegnati con le rispettive nazionali.

I biancorossi si incontreranno dopo Ferragosto a Civitanova Marche per un “ritrovo in famiglia” riservato. La nuova stagione sarà inaugurata, infatti, dalla consegna del materiale tecnico, in programma a porte chiuse, nel pomeriggio di giovedì 19 agosto 2021 all’Eurosuole Forum.

Venerdì 20 agosto avrà luogo il secondo step: gli atleti si sottoporranno ai test ematici e alle analisi di rito nell’ambito delle tradizionali visite mediche che ogni anno aprono il raduno. Dopo un weekend libero, da lunedì 23 agosto un gruppo ridotto di tesserati biancorossi lavorerà in palestra agli ordini dello staff tecnico per dar vita alla prima settimana ufficiale di preparazione atletica pre-season.

Tra le maggiori incertezze e preoccupazioni resta quella legata ai contagi e allora è sceso in campo addirittura Robertlandy Simon. Il centrale cubano della Cucine Lube sostiene la campagna di vaccinazione della Regione Marche confermando di temere il virus e appellandosi soprattutto ai più giovani di non sottovalutare il problema e di vaccinarsi come lui stesso ha già fatto.

L’incidenza dei contagi impatta anche sui budget delle società. Niente porte chiuse nei palazzetti ma presenze ridotte. Il Governo ha annunciato l’apertura dei palasport al 25% di capienza. Le proteste più forti arrivano dai presidenti dei Club di Serie A che, dopo aver portato a termine la stagione più difficile della storia dello sport italiano, si ritrovano ancora con preoccupanti previsioni di incasso. La Lega Pallavolo Serie A non ha intenzione di restare silenziosa, mentre i Club hanno stoppato sul nascere le campagne abbonamenti. In accordo anche con la Lega Basket e i componenti del comitato 4.0 si lavora per pianificare iniziative comuni di sensibilizzazione.