Sport

Pallavolo, la Cucine Lube Civitanova comincia la serie della Finale scudetto

Alle 18.15 sul campo dell’Itas Trentino comincia la corsa la tricolore per la squadra di Blengini. Giovedì gara 2 a Civitanova già sold-out. Già certa la partecipazione a Champions e SuperCoppa

Gara 1 a Trento alle 18.15.

CIVITANOVA MARCHE – Dopo essere passata per grandissime difficoltà ed essere stata vicina ad abdicare lo scudetto, la Cucine Lube non solo è ancora viva ma ha tutte le possibilità per conservare il titolo.

L’ultimo atto della SuperLega Credem Banca comincia alle 18.15 con diretta Rai Sport e la Cucine Lube Civitanova lo giocherà in trasferta contro l’Itas Trentino alla BLM Group Arena, già sold out, per Gara 1 della Finale Scudetto al meglio dei cinque match. Questo significa che il fattore campo è per la squadra del tecnico marchigiano Lorenzetti. I trentini non sono degli outsider, in semifinale hanno battuto Piacenza in 5 partite ma, ad inizio stagione, se fosse possibile individuare un’antagonista allo strapotere di Perugia forse era lecito guardare proprio a Michieletto e compagni.

I campioni d’Italia, detentori degli ultimi tre Scudetti e alla sesta finale di fila, hanno già sfidato nella resa dei conti i trentini: in gara unica del V-Day milanese 2011/12, con vittoria al tie break, e nella serie tricolore al meglio dei cinque incontri, vinta in tre gare nel 2017/18. Inoltre, i biancorossi si sono qualificati ai danni dell’Itas nelle Semifinali 2018/19, 2020/21 e 2021/22, che poi hanno portato alla vittoria conclusiva, mentre nella Semifinale 2009/10 furono i gialloblù a passare il turno.

Alla vigilia del faccia a faccia bulgaro tra Alex Nikolov e Matey Kaziyski, il giovane talento biancorosso ha ricordato che suo padre Vladimir ha vinto il tricolore nel 2007/08 con la maglia di Trento insieme al veterano dei gialloblù. Alla BLM Group Arena la formazione di Angelo Lorenzetti è scesa in campo con Sbertoli al palleggio in diagonale con Kaziyski opposto, Lavia e Michieletto in banda, Lisinac e Podrascanin (grande ex) centrali, Laurenzano libero. Designati a dirigere il matchZanussi e Pozzato.

Alex Nikolov, il cui papà Vlado è stato un grande riferimento per Trento negli anni passati, non vede l’ora «di scendere in campo. Ci aspetta una partita dura ma affascinante. Sarà bello vedere tanti giovani insieme ai veterani. Per me questa sfida ha un sapore speciale perché mio padre ha vinto uno Scudetto con la maglia di Trento e ha giocato con Matey Kaziyski, che lunedì sarà in campo. Siamo molto carichi!».

Ecco le parole dll pugliese Ciccio D’Amico, molto impiegato in seconda linea da coach Blengini ed alla prima finale scudetto: «Provo una grandissima gioia per essere in Finale Scudetto – ha detto – soprattutto per il percorso della squadra che non è stato sempre lineare in stagione. Nei Play Off siamo riusciti a prendere il volo in Gara 3 dei Quarti con Verona. Non mi aspettavo di arrivare fino in fondo, era qualcosa di impensabile. Magari lo speravamo tutti, ma sembrava un percorso troppo tortuoso. Eppure non abbiamo mai smesso di credere nei nostri mezzi e non ci siamo mai arresi. Sto vivendo un sogno perché non mi aspettavo nemmeno di giocare così tanto e di poter dare una mano effettiva alla squadra nelle partite più importanti. Aiutare Balaso in difesa è fantastico! La sesta Finale Scudetto consecutiva della Lube è una testimonianza di forza del nostro Club, sono risultati che si ottengono se si lavora bene a tutti i livelli, non solo in campo. C’è una mentalità che contraddistingue l’ambiente, io sto cominciando a comprenderla e ad assimilarla. Ora siamo concentrati sulla serie di Finale che prenderà il via lunedì a Trento, saranno tutte sfide durissime».

Due precedenti in stagione con un successo per parte. Gara 2 si giocherà giovedì all’Eurosuole Forum già sold-out per poi tornare. Sia Lorenzetti che Blengini vanno a caccia del poker personale: sono a tre scudetti a testa vinti. Tra i giocatori Kazisky è a quattro scudetti, mentre Anzani, Balaso, De Cecco, Diamantini, Zaytsev e Podrascanin sono a quota tre. La Lega Pallavolo Serie A ha reso noto il quadro delle partecipanti alla Supercoppa 2023. A prendere parte al primo evento della prossima stagione agonistica saranno le due finaliste scudetto, la vincitrice della Coppa Italia Gas Sales Bluenergy Piacenza e la meglio posizionata in regular season Sir Safety Susa Perugia. Alla prossima Champions vanno Lube, Itas e chi la spunterà nella serie per il 3° posto tra Piacenza e Milano, con la perdente che invece farà la Cev. Quattro squadre si contendono la Challenge nei playoff 5° posto.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Ti potrebbero interessare