Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Cucine Lube attende Padova e lotta anche per il pubblico

Netta presa di posizione anche della tifoseria che chiede al governatore Acquaroli di consentire l’accesso almeno a 600 spettatori. Intanto contro Padova vietato distrarsi

La Cucine Lube vuole il 6' sigillo

CIVITANOVA M. – La battaglia non si gioca più solo in campo ma anche sugli spalti. L’accesso ad appena 200 spettatori non va proprio giù ai tifosi della Cucine Lube Civitanova M. ed ovviamente alla società che vede ridursi gli introiti e teme per quelli degli sponsor.

Il calendario della SuperLega propone a Juantorena e compagni, dopo le due trasferte vittoriose di Monza e Piacenza, l’impegno interno contro Padova. Si gioca alle 18, dirigono Canessa e Frapiccini.

Al di là della competitività dell’avversario che ha ottenuto finora 4 punti, il dibattito settimanale si è spostato prevalentemente su quello che potrebbe avvenire ma che non avviene (e non avverrà) sugli spalti.

Niente deroghe ai 200 accessi consentiti in un palazzetto da oltre 4.000 posti nel quale le distanze sono garantite e il rispetto dei protocolli di sicurezza è rigoroso. Si chiede almeno 600 spettatori e il neo governatore Acquaroli ne avrebbe facoltà ma per ora non si muove e tutto è destinato a rimanere invariato. Ovviamente non solo la Lube si lamenta tra i top team marchigiani.

In mezzo a tanti problemi c’è una partita da giocare e vincere senza sottovalutare gli avversari, memori del tiebreak giocato contro Ravenna. I biancorossi ricevono la visita della Kioene Padova per andare a caccia della sesta vittoria consecutiva e proseguire la corsa alla vetta della classifica attualmente occupata da Perugia con un punto in più dei cucinieri.

I veneti allenati da Jacopo Cuttini si presentano con una squadra giovane ma gestita in regia dall’esperienza del palleggiatore Usa Kawika Shoji, in diagonale con l’opposto sloveno Stern. A schiacciare in banda il polacco Wlodarczyk in coppia con il giovanissimo Mattia Bottolo (classe 2000), in alternativa c’è l’ex di turno Milan. Al centro un altro ex, Marco Vitelli, e Marco Volpato. Il libero è lo spagnolo Danani. Anche Balaso e Diamantini sono ex dell’incontro.

Per Simone Anzani, centrale della Cucine Lube Civitanova «ci attende l’ultima partita di questo tour de force delle ultime due settimane e secondo me sarà una gara tosta perché comunque abbiamo visto nelle scorse giornate Padova giocare sempre bene, anche contro le squadre di alto livello. Dobbiamo entrare in campo concentrati più su noi stessi che sugli altri, bisogna stare molto attenti perché la Kioene ha giocatori giovani con tanta voglia di mettersi in mostra guidati da un palleggiatore esperto che può dare filo da torcere a noi centrali sulla lettura del gioco. Dunque antenne ben dritte, ci sarà da lottare per portare a casa ancora una volta i tre punti».

Ecco il quadro completo del 6’ turno: Cucine Lube – Kioene Padova; Modena – Piacenza; Trento – Perugia in diretta su RaiSport; Milano – Verona; Ravenna – Vibo Valentia; Cisterna – Monza.