Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, la CBF Balducci Macerata stende la capolista Mondovì

Vittoria pesante (1-3) in trasferta per la formazione di Paniconi contro la Lpm Bam dopo due sconfitte consecutive al tiebreak. Mercoledì la squadra cercherà il bis a Pinerolo

La polacca Lipska, mvp del match

MONDOVÌ – La CBF Balducci Macerata è tornata, o meglio, non se n’era mai andata. Vittoria preziosa e meritata sul campo di Mondovì che sembrava in grande crescita, invece la squadra arancionera, proprio come chiesto da coach Paniconi, ha ritrovato brillantezza in difesa affidandosi in attacco a una super Lipska, top scorer con 30 punti, con Pomili e Renieri preziose scudiere.

In avvio coach Paniconi punta ancora su Pomili preferita a Maruotti in diagonale a Lipska. Per il resto, sestetto confermato con Peretti, Renieri, Mancini e Martinelli e Bisconti libero.

Parte forte la CBF che allunga sul 4-8 con due punti in fila di Lipska e gli errori in attacco delle piemontesi con il timeout di Delmati. Macerata mantiene la testa avanti con due aces della solita polacca (7-12, massimo vantaggio). Hardeman mura Renieri e riporta le padrone di casa a -2 (11-13). Il pareggio arriva a quota 15 con l’ace di Mazzon. Mancini mette fuori e Paniconi chiede tempo (16-15). La solita Lipska pareggia e sorpassa di nuovo (16-17) e allunga (16-19). Ala fuga dura poco (20-20). In dirittura d’arrivo la CBF è davanti (22-23) col muro di Renieri. Mondovì annulla 4 set point ma al 5’ tentativo il muro su Tanase Macerata chiude il parziale 25-27.

Parte forte la Lpm con il servizio di Tanase (3-0). Macerata resta in scia (8-7) con l’errore dell’ex Taborelli. Si va punto a punto con Lipska che pareggia a quota 12 col diagonale e firma il sorpasso (13-14). Con due muri in fila Molinaro regala il controsorpasso ma la CBF è in partita e con l’ace di Lipska (16-18) la panchina di casa ferma di nuovo il gioco. Pomili dà il +3 (17-20). Mondovì torna in parità (23-23) e Paniconi ferma il gioco sull’attacco out di Lipska. La Balducci si procura un set point ma al 2’ set point 24-26 col muro di Lipska.

Con l’acqua alla gola, la Lpm Bam parte forte salendo 7-3 e costringendo Paniconi a spendere il primo timeout discrezionale. Renieri prova a guidare la riscossa ma Mondovì mantiene il vantaggio (14-9). Sul 18-11 Paniconi spende il secondo timeout con il set che ha decisamente un padrone. Entra Pirro per Renieri e Rita per Martinelli. Macerata torna a -3 (23-20) ma Mondovì chiude il set 25-20.

Parte ancora una volta forte Mondovì con due muri consecutivi di Mazzon su Renieri (5-1) e soprattutto il turno al servizio dell’ottima Tanase. La Balducci prova a tornare sotto (9-6) ma le padrone di casa restano in controllo. Macerata è a -2 (11-9) in rimonta costante e infatti a quota 12 c’è la nuova parità con Lipska e coach Delmati che ferma il gioco. Il vento è cambiato e Lipska mura Hardeman regalando il 1’ vantaggio del 4’ set. Il break aperto di 0-5 mette il set dalla parte delle ragazze marchigiane (12-15). Il contro-break riporta Mondovì in parità a quota 16. Macerata vuole i 3 punti, Mondovì il tiebreak e si lotta su tutto i palloni con grandi difese anche della neo entrata Giubilato. La Balducci vede il traguardo (20-23) e si procura 4 match point. Lipska, mvp, autrice di 30 punti, chiude con la pipe 22-25.

La Cbf Balducci non rientrerà a Macerata ma resterà in Piemonte per giocare mercoledì (14 aprile) alle 20 il match sul campo della vicina Pinerolo, recupero della prima giornata di andata.

Gli altri risultati della terza giornata di ritorno:

Sigel Marsala – Megabox Vallefoglia 3-1

Acqua e Sapone Roma – Omag San Giovanni in M. 3-1

Green Warriors Sassuolo – Cuore di Mamma Cutrofiano 3-0

Eurospin Pinerolo – Soverato 1-3

Lpm Bam Mondovì – Cbf Balducci Macerata 1-3 (25-27; 24-26; 25-20; 22-25)

Classifica: Roma 56, Mondovì 54, Megabox Vallefoglia 47, Cbf Balducci Macerata 46, Eurospin Pinerolo 44, Sigel Marsala 43, Cuore di Mamma Cutrofiano 38, Green Warriors Sassuolo 37, Soverato 37, S. Giovanni in M. 33.