Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, alla CBF Balducci Macerata è fatale ancora il tiebreak

Seconda sconfitta consecutiva al quinto set per la formazione di Paniconi che, avanti due volte di un set, ha subìto la rimonta denotando un po’ di stanchezza fisica e mentale

Sconfitta a Marsala per la Cbf Balducci Macerata

MARSALA – Il nono tiebreak stagionale giocato dalla CBF Balducci Macerata regala solo un punto alle maceratesi. Il bilancio è 6 incontri vinti e 3 persi al quinto set, secondo negativo consecutivo dopo quello di sabato contro Pinerolo a Macerata. Una Balducci fallosa e meno brillante delle scorse settimane ha lasciato i 2 punti alla Sigel Marsala guidata da un’ottima Pistolesi.

In classifica(Serie A2) la CBF Balducci sale a quota 43, mentre le siciliane arrivano a 40 in quella che sarà una lotta serrata per le posizioni a ridosso della vetta.

Parte forte la CBF Balducci che sale 2-6 con l’ottima correlazione muro-difesa. Le locali cambiano in regia con Colombano per la capitana Demichelis. Proprio mentre la Sigel sembra in difficoltà, piazza un parziale di 4-0 che costringe Paniconi al timeout (12-10). Macerata va in difficoltà e la forbice si allarga al 15-11 ma le ospiti non mollano. Il controbreak di 4-0 consente di sorpassare nuovamente sul 17-19. Ora è Marsala in crisi in ricezione e Amadio spende il suo secondo timeout. Si entra in zona Lipska e la polacca piazza 3 punti consecutivi che chiudono il set 20-25.

Alla ripartenza si va a braccetto. Marsala prende un paio di punti di vantaggio (5-3) senza dare l’impressione di poter fuggire e infatti la CBF pareggia a quota 7 e poi allunga sul 9-11 col muro di Martinelli. Macerata fatica in primo tempo e, dopo l’ace di Colombano, sale 15-13 con il timeout per Paniconi. Marsala mantiene 3 punti di vantaggio (17-14) firmato da Gillis col maniout. Aumenta il vantaggio col turno di Demichelis 19-14. Marsala vola verso il traguardo e chiude 25-19 riequilibrando il conto set con l’attacco dell’americana Ginnis, protagonista del finale.

Il match resta molto combattuto e anche il terzo set comincia col solito equilibrio. La CBF mette la testa avanti con l’ace di Mancini (6-7). La Balducci subisce un break di 3-0 andando sotto 14-12 e con Paniconi che richiama le sue ragazze. A quota 17 e con Rita in campo per Martinelli c’è la nuova parità. La Balducci mette la testa avanti sul 18-19 con l’errore di Mazzon che porta al timeout di casa. Pomili e Rita fanno la differenza in attacco e Macerata vola sul 19-21. Macerata si procura due set point. Basta il primo con Lipska che chiude 22-25.

Alla ripresa Rita resta in campo per Martinelli. Parte forte Marsala che sale 4-1 con qualche sbavatura di troppo delle ragazze di Paniconi. Lipska realizza tre punti consecutivi che danno la nuova parità a quota 5. Lipska firma il sorpasso sul 9-10. Si procede in equilibrio con le arancionere sempre avanti di una lunghezza. Sul 17-15 Paniconi spende il primo timeout. L’effetto si vede e la CBF torna in parità e sorpassa (17-18) con un parziale di 3-0 e stavolta è coach Amadio a fermare il gioco. Si resta vicine in vista del finale di set. Marsala allunga sul 23-21 con nuovo timeout Paniconi. Pistolesi è protagonista e chiude 25-21 allungando il match al tiebreak.

Il primo allungo è firmato dalla solita Pistolesi che porta le sue sul +3 (6-3) costringendo Paniconi al timeout. Lipska riporta sotto la Cbf (6-5) ma al cambio di campo è 8-5 Sigel. Macerata non molla e torna a -1 (9-8) ma un nuovo strappo riporta decisamente il set dalla parte delle locali. Entra l’ex Galletti per Peretti (11-9). Sul 13-9 la Balducci è con l’acqua alla gola. Le padrone di casa hanno 3 match point. Chiude Marsala 15-12.

Ora un po’ di riposo: si torna in campo domenica 11 aprile.