Pallanuoto, playoff: la Barbato Vela si arrende al Salerno

Nelle semifinali i campani fanno loro anche Gara2, padroni dell'incontro, ed estromettono i dorici dal tabellone principale. 4-13 il risultato finale. Pace comunque soddisfatto della stagione

Fasi di gioco del match

ANCONA – Niente da fare per la Barbato Design Vela Ancona che non riesce a rimettersi in carreggiata e perde anche Gara2 con la Rari Nantes Salerno. I campani si impongono al Passetto con un nettissimo 4-13 che certifica l’assoluta forza e il loro incredibile stato di forma, tra i maggiori accreditati al salto di categoria. Una gara senza storia con Salerno, che si è imposto sin dalle prime battute, lasciando le briciole ai padroni di casa.

Comunque soddisfatto coach Igor Pace: «Abbiamo giocato per due, tre minuti di buona intensità, poi ci si è abbassata un po’ la tendina. Ma è stata una bellissima stagione, abbiamo fatto bene per tanti mesi, raggiungendo meritatamente i playoff. Abbiamo trovato una squadra fortissima, il 2-0 per il Salerno è giusto, forse tanto, troppo severo. Forse eravamo un po’ con la testa altrove, ma questi due risultati negativi non tolgono merito alla nostra stagione».

Barbato Design Vela Ancona-Rari Nantes Salerno 4-13 
Barbato Design Vela Ancona: Bartolucci E., Lisica 1, Pugnaloni, Pantaloni 1, Baldinelli, Pieroni, Simo, Breccia, Ciattaglia 2, Bartolucci D., Sabatini, Cesini, Cardoni. All. Pace I.

Campolongo Hospital R.N.Salerno: Santini, Luongo 4, Gandini 1, Sanges 3, Scotti Galletta 2, Gallozzi 1, Fortunato, Cupic, Mauro, Parrilli, Spatuzzo 1, Pica 1, Taurisano. All. Citro.

Arbitri: Lombardo e Castagnola.

Note: Parziali 2-5, 1-3, 0-4, 1-1; espulso per proteste Pugnaloni nel IV t.; uscito per falli Fortunato nel II t.; sup. num. Vela 1/12 più un rigore fallito, Salerno 4/8 più due rigori realizzati; spettatori: 300 circa.