Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallanuoto, la Barbato Vela a Lavagna cade di misura

I dorici di coach Igor Pace vendono carissima la pelle in Liguria ma escono sconfitti 9-8 a causa di alcuni episodi che si sono rivelati determinanti nei minuti finali. Il tecnico anconetano: «Non abbiamo giocato una brutta partita ma il Lavagna ha fatto un gol più di noi»

ANCONA – Cade, per la prima volta in stagione, la Barbato Vela Design Ancona con il punteggio di 9-8. Lo fa in terra ligure, nella piscina del Lavagna che si conferma squadra ostica e molto ben organizzata.

I dorici non sfigurano affatto ma pagano alcuni episodi determinanti negli ultimi minuti, quelli che si sono rivelati decisivi per l’assegnazione della posta in palio. E così il massimo dei punti a disposizione va ai padroni di casa con i ragazzi di coach Igor Pace costretti a tornare a casa a mani vuote e con un carico di rimpianti.

«Non abbiamo giocato una brutta partita – commenta Pace – ma nei momenti delicati abbiamo lasciato ai nostri avversari dei gol facili su alcune nostre disattenzioni clamorose. E poi abbiamo creato tante occasioni senza fare gol. Siamo rimasti in partita anche grazie alle parate di Bartolucci, in superiorità abbiamo fatto buone percentuali, poi nell’ultimo tempo per recuperare abbiamo speso tanto e nell’ultimo minuto abbiamo giocato un sette contro sei con il portiere ma non abbiamo segnato. Alla fine il pari forse sarebbe stato il risultato più giusto, ma il Lavagna ha fatto un gol più di noi».

Lavagna 90-Barbato Design Vela Ancona 9-8
(1-2, 3-1, 3-1, 2-4)

Lavagna 90: Gabutti, Botto, Luce 1, M. Pedroni, L. Pedroni, Cimarosti 1, Bianchetti, Agostini, Cotella F. 1, Cotella G. 2, Menicocci 1, Magistrini 1, Casazza 2. All. Martini.

Barbato Design Vela Ancona: Bartolucci E., Lisica 4, Pugnaloni, Pantaloni, Baldinelli, Pieroni, M. Milletti M., Alessandrelli F., Milletti T., Bartolucci D., Sabatini 1, Cesini 2, Pierpaoli 1. All. Pace I.

Arbitri: Romilini e Nicolosi.

Note – Usciti per falli: Pedroni M. e Cotella G. nel IV t.; sup. num. Lavagna 1/11 + due rigori, di cui uno realizzato, Vela 7/16 + un rigore sbagliato; espulso il tecnico del Lavagna Martini nel IV t.; spettatori: 100 circa.