Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Settimana di riposo per la Carpegna Prosciutto. E la società fa chiarezza sui giocatori

In attesa del prossimo match sul parquet del PalaDozza per sfidare la Segafredo Virtus Bologna, la Vuelle Pesaro risponde alle polemiche che riguardano Jaylen Barford e Paul Eboua

Paul Eboua in azione

PESARO- Nella settimana post-sconfitta contro Sassari, e quella che vede la Carpegna Prosciutto riposare questo weekend, la società pesarese ha voluto intervenire in merito ad alcune voci che hanno interessato due dei suoi giocatori. La prima, riguarda la guardia americana Jaylen Barford. L’allenatore Giancarlo Sacco aveva lasciato trapelare una certa insoddisfazione per le due ultime prestazioni di Jaylen, non tanto sotto il profilo della produttività, quanto sotto il profilo dell’atteggiamento. Potrebbe anche essere che,  l’arrivo di Troy Williams, gli abbia tolto la ribalta a cui si era abituato. Adesso che i punti sono distribuiti nel gruppo, con gli italiani spesso in doppia cifra, deve modificare il suo gioco cercando di rimanere pericoloso. Non risultano al momento richieste da parte di altri club che possano averlo distratto, nonostante Barford resti il terzo marcatore del campionato con 16,4 punti di media. 

Il vero caso è invece scoppiato martedì 21 dopo una lunga intervista rilasciata da Paul Eboua a un sito americano e ripresa da un portale italiano che sottolineava nel titolo la disorganizzazione del club: «Sono amareggiato per come il sito abbia estrapolato alcune mie parole. Manipolazione messa in atto con l’intento di denigrare la mia attuale società – dice Eboua – Sono dispiaciuto e spero che tutte le persone di buon senso possano capire come siano state sfruttate le mie dichiarazioni per far del male gratuito ad un gruppo fantastico di persone che hanno scommesso su di me».

La Carpegna Prosciutto evidenzia come «ingaggiando un gruppo di giovani, li abbia subito sostenuti, in particolare Paul, mettendo a loro disposizione dei professionisti e una precisa organizzazione. Grazie al lavoro e ai sacrifici che stiamo mettendo in campo a Pesaro, Paul sta affrontando per la prima volta la Serie A e lo sta facendo da protagonista con la possibilità di raggiungere livelli statistici che in pochi potevano immaginare».

La Vuelle Basket Pesaro, domenica 2 febbraio scenderà in campo sul parquet del PalaDozza per sfidare la Segafredo Virtus Bologna.