Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Nelle Marche la “1000 Miglia storica”. Ecco tutti i luoghi toccati dalla manifestazione

Oltre alla competizione sportiva, lo spettacolo riguarderà la storia e la tradizione. Sarà anche uno degli eventi rappresentativi della regione. Al via il 13 maggio; 400 le vetture partecipanti

Tavolo conferenza
Da sx Cherubini, Casini, Rogani e Sturani al tavolo della conferenza

ANCONA- È stata presentata questa mattina (24 febbraio) a Palazzo Raffaello, sede della Regione ad Ancona, la tappa regionale della “1000 Miglia storica” che si terrà a partire dal 13 maggio. Quattrocento le auto partecipanti. La grande rievocazione di auto e motori toccherà Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Offida, Pergola e Urbino per quello che si preannuncia un grande evento del calendario sportivo marchigiano.

All’ottavo piano, nella sala conferenze, erano presenti il vicepresidente del Comitato 1000 Miglia Giuseppe Cherubini, la vicepresidente della Regione Anna Casini, il presidente regionale dell’Aci Marco Rogano e il Responsabile della segreteria del presidente Fabio Sturani. Non sono voluti mancare anche i rappresentanti dei Comuni che saranno impegnati nella manifestazione che hanno espresso tutta la loro felicità.

«È un evento che profuma di storia e che ogni anno è amato – ha spiegato Cherubini – le Marche sono una bellissima regione, è un grande orgoglio essere qui. C’è tanta tradizione, tanti marchigiani hanno scritto pagine importanti negli anni all’interno della 1000 Miglia. Toccheremo tanti Comuni, alcuni dei quali sono stati colpiti dal terremoto. Non mancheranno le sorprese ancora grazie alla Regione che si è messa a disposizione».

Oltre alla competizione sportiva, lo spettacolo riguarderà la storia e la tradizione con un tocco di vintage ma anche di modernità. Sarà anche uno degli eventi che rappresenteranno la nostra regione nel Made in Italy nel mondo a testimonianza della grande importanza che lo sport riveste per le Marche.

Arrivate da Cesenatico, le auto transiteranno per Urbino, Pergola, Fabriano, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Offida per toccare anche tutte le zone colpite dal durissimo terremoto del 2016. Da lì saliranno fino a Roma per proseguire il loro percorso che culminerà a Brescia, in viale Venezia. Quattro giorni di gara, dal 13 al 16 maggio, per ribadire la bellezza e la spettacolarità dell’evento.

Molto soddisfatta di ospitare l’evento anche la Regione, nelle parole di Casini: «È un grande orgoglio ospitare un evento che coniuga tanti valori, tra cui quello della storia. Sarà un’importante occasione anche per il turismo, perché da sempre cerchiamo eventi che sappiano sposarsi con tutte le esigenze dei nostri marchigiani. Bello il passaggio nelle zone terremotate che ancora oggi combattono la loro battaglia». Da parte dei rappresentanti dei Comuni interessati, invece, ringraziamenti all’unanimità e la promessa di allestire tutto il necessario per un passaggio “degno di nota” nella giornata del 14 maggio.