Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Nef Osimo, il dg Matassoli: «Confusione da parte della Fipav e non è la prima volta»

Le decisioni assunte in corso d'opera dalla Federvolley tagliano fuori la formazione osimana che ha quindi concluso il suo campionato con la vittoria di sabato scorso ai danni della Sampress Loreto

NEf Osimo
La Nef Osimo ha concluso la sua stagione 2020-2021

OSIMO – Le decisioni assunte nei giorni scorsi dalla Fipav, secondo cui le gare non disputate entro domenica 2 maggio non verranno omologate e tenute in considerazione per la classifica finale, fanno sì che disputare i playoff di volley in Serie B saranno le prime quattro classificate di ogni raggruppamento. La Nef Volley Osimo, in virtù di questo, può già dirsi fuori dai giochi avendo concluso il proprio campionato con la vittoria di sabato scorso maturata ai danni della Sampress Loreto.

Lo scontento della società osimana non è velato ed emerge chiaramente dalle parole del direttore generale Valter Matassoli: «Diciamo che è stata fatta un po’ di confusione da parte della Fipav. Si tratta della seconda decisione presa in itinere, dopo la decisione a campionati in corso di bloccare le retrocessioni, e siamo amareggiati da questo tipo di atteggiamento che non tiene conto degli sforzi fatti da parte di tutte le società. Accettiamo il verdetto del campo, però cambiare i regolamenti in corso d’opera non mi sembra molto corretto nei confronti delle società che hanno sostenuto sforzi economici importanti in una stagione così difficile».

Il dg dei senza testa ha rincarato poi la dose: «Inoltre, la stessa Fipav, ha emesso un protocollo in cui veniva chiarito che con tre positivi era possibili chiedere il rinvio delle partite, salvo poi derogare alle società la possibilità di chiedere il rinvio, anche con un numero inferiore di positivi, con accordi diretti. In questa situazione strana ci troviamo noi come altre società: abbiamo preso degli impegni con i giocatori e quindi questo mese continueranno con gli allenamenti, anche se non sarà facile trovargli le giuste motivazioni. Anche i ragazzi sono amareggiati, perchè la squadra era in crescita e volevano confermare i loro progressi in campo, invece finisce tutto così come se niente fosse. Come dirigenza siamo partiti con alcune difficoltà, economiche e nell’allestimento della squadra salvo poi inserire alcuni innesti, però abbiamo lanciato diversi giovani che ci hanno ripagato della loro fiducia e si interrompe anche per loro questo percorso di crescita».

Va ricordato che lo scorso anno, nel momento della sospensione definitiva per l’avvento del covid della stagione sportiva 2019-2020, la Nef Volley Osimo aveva proposto la mega estensione dell’annata coinvolgendo anche il 2021. Proposta poi bocciata dai vertici federali.