Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Due guardie per la Thunder Halley: arriva Albanelli, torna Michelini

La squadra di coach Orazio Cutugno, neopromossa in serie A2, si arricchisce di due giocatrici giovani e frizzanti con spiccate doti offensive

Ludovica Albanelli (nuovo arrivo) e Giulia Michelini (gradito ritorno) della Thunder Halley Basket

FABRIANO – Prosegue scoppiettante il “mercato” della Thunder Halley Basket, neopromossa in serie A2 femminile di pallacanestro. Negli ultimi giorni la società guidata dal presidente Euro Gatti e dal vice Piero Salari ha messo a segno due “colpi” interessanti, due guardie giovani e promettenti: da Ancona arriva Ludovica Albanelli, da Roma torna Giulia Michelini.

Ludovica Albanelli, classe 2002, 175 centimetri, ha una spiccata attitudine offensiva e un buon tiro dalla lunga distanza. Nata a Jesi, è di Camerino e ha iniziato a giocare a basket a cinque anni crescendo cestisticamente alla Stamura Ancona. 

A luglio 2017, in occasione del WBSC Supercamp a Sportilia, il coach scout americano John Saintignon ha considerato la Albanelli come una delle migliori giocatrici del camp offrendole una borsa di studio per giocare e studiare negli Stati Uniti. Così nel settembre 2017 ha intrapreso una formativa esperienza oltreoceano dove ha trascorso tre anni e si è diplomata nel maggio 2020 alla St Paul High School, liceo che si trova a Santa Fe Springs, non distante da Los Angeles (California). Qui, come detto, oltre a completare il ciclo di studi, Ludovica ha giocato titolare con la squadra del prestigioso istituto, collezionando diversi riconoscimenti individuali tra i quali quello di “Miglior giocatrice offensiva” del 2017/18. Tornata in Italia dopo il triennio statunitense, nello scorso campionato 2020/21 ha militato nella Basket Girls Ancona in serie B. 

Ora che si è concretizzato l’approdo alla Thunder, queste sono le prime dichiarazioni di Ludovica Albanelli in biancoblù: «Sono molto contenta di entrare a far parte della Thunder, una società di cui mi hanno parlato bene. Ho sempre desiderato giocare in A2 e quindi non vedo l’ora di iniziare. Come squadra neopromossa, dovremo darci da fare per poter dire la nostra. Che giocatrice sono? Determinata. Mi piace tirare da fuori. Ritengo fondamentale il gioco di squadra. L’esperienza negli Stati Uniti? Stupenda».

Dice di lei il presidente Euro Gatti: «Nell’occasione in cui ho avuto modo di conoscerla, cioè quando è venuta a Matelica per accordarci, Ludovica mi ha fatto una buonissima impressione: una ragazza solare e con una gran passione per il basket. Questi per me sono ingredienti fondamentali. Le rivolgo un caloroso benvenuto in casa Thunder».

Un gradito ritorno, invece, è Giulia Michelini, frizzante esterna fabrianese di 175 centimetri, classe 2001. Lei in maglia Thunder ha conquistato la promozione in serie B nel 2018 ed è stata un punto di riferimento importante della squadra nelle due stagioni successive (10,3 punti di media nel 2019/20), dopodiché lo scorso anno si è trasferita a Roma per motivi di studio e ha giocato nella formazione capitolina Elite Basket in serie B. Ora torna a vestire la maglia della Thunder mettendosi a disposizione di coach Orazio Cutugno.

«Sono davvero felice di poter tornare a giocare a casa e di far parte di nuovo di questa squadra – sono le parole di Giulia. – Confrontarsi con un campionato come l’A2 è uno stimolo davvero grande e ringrazio la società e il coach per avermi reso parte di questo progetto. Cercherò di dare il massimo in allenamento per farmi trovare pronta in qualsiasi momento».

«Siamo contenti di aver riportato in squadra Giulia, una ragazza che ci ha dato tanto in passato e che sicuramente avrà la determinazione giusta per affrontare con decisione anche l’impegnativo campionato di serie A2», sono le parole del direttore sportivo Piero Salari.

Domani, lunedì 30 agosto, la squadra si radunerà a Matelica per poi iniziare la preparazione in vista del campionato che scatterà il 9 di ottobre.