Primavera Fabrianese, battuto il record che reggeva da 30 anni

Nella classica corsa di 22 chilometri in montagna, Francesco Paco Gentilucci ha fermato il cronometro a 1h 42’ 36”, migliorando di alcuni secondi il tempo che Sergio Bianchi aveva siglato nel 1989. Ben 350 partecipanti nonostante il meteo incerto. La fotogallery dell'evento

Il passaggio di alcuni atleti ai Monticelli
Il passaggio di alcuni atleti ai Monticelli

FABRIANO – La quarantaquattresima “Primavera Fabrianese”, svoltasi domenica 19 maggio, andrà agli archivi come l’edizione in cui, dopo trenta anni esatti, è stato battuto il record sul percorso lungo di 22 chilometri. È stato Francesco Paco Gentilucci a fissare il cronometro sullo straordinario tempo di 1h 42’ 36”, con il quale ha superato Sergio Bianchi che nel 1989 stabilì un 1h 43’ che sembrava imbattibile. Invece, in una mattinata caratterizzata a tratti da un po’ di pioggia, ma con un clima ideale per correre, Gentilucci ha firmato il record.

«Nonostante il tempo incerto, il nostro tradizionale appuntamento ha confermato buoni numeri, con circa 350 partecipanti, che hanno corso o passeggiato scegliendo fra i tradizionali due percorsi, quello lungo di 22 chilometri e quello breve di 13 chilometri», a parlare è Daniele Bonomo della sezione fabrianese del Club Alpino Italiano, che da ben 44 anni organizza la Primavera Fabrianese.

L’incertezza del meteo, appunto, ha ridotto la partecipazione di bambini e famiglie, ma lo “zoccolo duro” si è confermato, come da tradizione, non scoraggiando chi è abituato a marciare o a correre in montagna.

Per quanto riguarda le classifiche, nella 22 chilometri, detto del vincitore e fresco “recordman” Francesco Paco Gentilucci, al secondo posto tra gli uomini è giunto Tommaso Bartoli (2h 07’ 07”), terzo Alessandro Piersantelli dell’Atletica Taino di Gualdo Tadino (2h 07’ 19”).

Fra le donne del percorso lungo di 22 km, prima Cristiana Polzoni della Pieralisi Jesi (2h 39’ 54”), seconda Paola Quattrini sempre della Pieralisi Jesi (2h 41’ 36”) e terza Angela Mariani del Gymnasium Club (2h 48’ 33”).

Nel percorso breve di 13 chilometri, a vincere è stato Fabio De Luca dell’Atletica Fabriano in 1h 01’ 08”, seguito da Marco Giacometti sempre dell’Atletica Fabriano (1h 05’ 15”) e terzo Alessio Cervigni (1h 06’ 01”). Fra le donne, sul podio più alto Sonia Luzi di La Vinci Fabriano in 1h 17’ 06”, seconda Giulia Lippera dell’Atletica Fabriano (1h 21’ 20”), terza Antonella Manoni in 1h 24’ 07”.

In totale, 55 partecipanti hanno concluso il percorso di 22 chilometri, 228 partecipanti hanno invece portato a termine il percorso di 13 chilometri.

Le classifiche sono disponibili sul sito www.icron.it.