Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo, il Ds Storani fa il punto sul mercato della Cbf Balducci

La squadra neopromossa in serie A1 riparte da 4 conferme. Tanti i volti nuovi di un mercato partito in ritardo per la formula del campionato. La salvezza è l’obiettivo stagionale

La Cbf Balducci va verso molti cambiamenti

MACERATA – È in fase di completamento il roster della CBF Balducci HR Macerata, in vista della prima stagione di A1 e fuori dal Banca Macerata Forum c’è un ideale cartello di lavori in corso. Si riparte dalle quattro conferme della passata stagione: la schiacciatrice Alessia Fiesoli, la palleggiatrice Maria Irene Ricci, la centrale Francesca Cosi e l’opposta Polina Malik. Questa la base di partenza su cui è stata costruita la squadra alla quale dovranno essere affiancati almeno 8 volti nuovi.

«In tutta franchezza, avrei voluto confermarne di più – ha spiegato il direttore sportivo Maurizio Storani con riferimento particolare a Bresciani, Peretti, Pizzolato e Michieletto – ma alcune delle protagoniste della promozione sono volute andare via preferendo restare in A2, altre per motivi personali, ma la nostra volontà sarebbe stata quella di confermarne almeno 7-8. Così non è stato e abbiamo cominciato a ragionare su quella che sarebbe stata la squadra da allestire per il campionato che ci aspetta. Due giorni dopo la vittoria dei Play Off ci siamo affacciati su un mercato in cui le altre squadre di A1 avevano avuto modo di muoversi prima di noi. Quindi la situazione non è stata facile, ma abbiamo individuato le giocatrici con le caratteristiche che stavamo cercando. Alcune le abbiamo già tesserate e restano un paio di tasselli che contiamo di sistemare nel più breve tempo possibile». Caratteristiche ricercate secondo una logica dettata anche dal salto di categoria. «In B1 e in A2 abbiamo ragionato privilegiando la fase muro-difesa – ricorda Storani – mentre per la A1 ci siamo orientati verso caratteristiche più offensive, visto che la categoria richiede potenza e velocità nel mettere a terra il pallone».

Società al lavoro per completare l’allestimento del roster, prima di concedersi una pausa. «La fiducia è molta – conclude il direttore sportivo – e la promozione in A1 è stata un miracolo da parte nostra, siamo pronti a ripeterlo con una stagione all’altezza della categoria».

Tra gli innesti praticamente certi ci sono la giovane palleggiatrice bulgara Milanova, la centrale Molinaro in arrivo da Mondovì con cui ha perso la finale proprio contro la squadra di Paniconi e l’americana Abbott, schiacciatrice già vista a Modena nella stagione 17-18 oltre ai liberi Napodano e Fiori. Servono ancora una centrale straniera, due schiacciatrici di cui almeno una italiana, e una opposta di riserva. La regola impone di avere sempre almeno 3 italiane in campo. Per la Cbf Balducci sarà una stagione che, rispetto alle precedenti, avrà come obiettivo la salvezza ma per definire la griglia e cominciare a fare qualche valutazione occorre attendere la conclusione del mercato.