Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket: la Luciana Mosconi a Senigallia prima del tour de force

Prosegue la raccolta benefica a favore di Orizzonte Autonomia Onlus che mette in palio le maglie special edition indossate contro Rieti; per fare un'offerta ed aggiudicarsi una canotta sufficiente un messaggio al numero whatsApp 3338725513. Chiusura il 7 dicembre

La Luciana Mosconi festeggia dopo la vittoria con il Cesena (Foto: ufficio stampa Luciana Mosconi, immagine di Francesco Arzeni)

Nel giro di quattordici giorni ci sarà un vero e proprio tour de force per la Luciana Mosconi. I bianconeroverdi dovranno dosare al meglio le energie fisiche con la speranza di raccogliere più punti possibili. «A livello di preparazione atletica non c’è un vero e proprio programma speciale – ha precisato in merito il preparatore della squadra Marco Paccioni -. L’idea è quella di arrivare a questi appuntamenti con un livello di performance appropriato quindi modulando i carichi di lavoro sia in sala pesi che in campo. Arriviamo a questo ciclo di gare in un buon momento di forma garantito anche dal rendimento fin qui ottimale della squadra e questo non fa che favorire il lavoro che viene svolto dai ragazzi in palestra con entusiasmo. L’idea è quella di lavorare al meglio a ridosso di queste tre partite che faremo la prossima settimana per poi dedicarsi sul lungo periodo a un discorso di recupero fisico – ha concluso il fidardense -. Perché giocando tre volte in sette giorni, tenendo anche conto nel nostro roster ci sono giocatori che hanno accumulato un minutaggio notevole, sarà poi importante dedicarsi al recupero delle energie. Si tratta di un periodo sicuramente atipico per la tipologia del nostro campionato e dobbiamo farci trovare pronti».

Le sfide in archivio

L’ultima volta era il 23 febbraio 2020. La tripla praticamente a fil di sirena, arrivata quasi da metà campo di Paparella, consegnò la vittoria nel derby alla Goldengas Senigallia portando un fendente in pieno stomaco alla Luciana Mosconi complicando la sua difficile risalita dalla zona playout. Ma quella partita del PalaPanzini fu anche l’ultima prima dello stop per l’emergenza sanitaria e la chiusura del campionato. Dopo 22 mesi la squadra dorica torna nell’hangar senigalliese per una partita di campionato e per scrivere insieme ai biancorossi rivieraschi un nuovo capitolo della storia del derby. Le pagine degli almanacchi consegnano all’attualità una sorta di tabù da sfatare per i colori dorici. A conti fatti si nota che la Luciana Mosconi nei suoi due precedenti a Senigallia ha sempre perso in Serie B con l’unica vittoria riconducibile alla gara di Supercoppa del 2020. Quello di domenica sarà dunque il terzo appuntamento della saga in epoca recente tra senigalliesi e anconetani. Ma anche allargando la ricerca, includendo cioè i derby in “era Stamura” i sorrisi della squadra del capoluogo a Senigallia non sono poi così tanti, e gli unici sono anche ormai datati. Complessivamente, dalla stagione 2004/05 e considerando gare di campionato e coppe varie, Senigallia e Ancona si sono incontrate 28 volte con il bilancio favorevole ai biancorossi 18-10. In campionato il conto è di 7-13 sempre per la Goldengas, mentre il divario è meno sbilanciato in Coppa dove Senigallia conduce ma 5-3.