Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Lardini riparte contro Bergamo che è già una sfida importante per la salvezza

La prima giornata di ritorno è già un importante crocevia nella stagione della formazione filottranese che vuole fare risultato per raggiungere velocemente la salvezza giocando in casa

Schiavo amareggiato per il KO della Lardini
Filippo Schiavo, allenatore della Lardini Filottrano

JESI – Dal 26 dicembre al 15 gennaio non si è giocato e, se anche il mondo della serie A1 ha vissuto numerose storie da raccontare, finalmente la parola torna al campo con la prima giornata di ritorno.

Per la Lardini Filottrano la ripartenza è già un match molto importante, si gioca alle 20.30 alla UBI Banca Sport Center Arena di Jesi. Avversario di turno è la Zanetti Bergamo ora guidata in panchina dal piemontese Marco Fenoglio, tecnico esperto, vincitore in carriera di due scudetti e di una Champions e tornato a Bergamo dai tempi della Foppapedretti per sostituire a fine novembre Marcello Abbondanza. Il nuovo corso ha consentito di infilare subito 3 vittorie ma poi la Zanetti ha chiuso il 2019 proprio come la Lardini con due sconfitte consecutive a Chieri e in casa con Novara mentre Filottrano ha ceduto a Busto e in casa con Scandicci. Oggi le due squadre in classifica sono divise solo da un punto, 15 contro 14.

La Lardini però deve guardare soprattutto in casa propria puntando a incamerare presto i punti che servono per garantirsi una tranquilla salvezza e il match con Bergamo della ex Annie Michem, seppur complicato, è uno tra questi.

Coach Schiavo chiede alla squadra una prestazione di sostanza e di qualità perché «si apre di fatto un nuovo campionato – dice – e dopo aver disputato una buona prima parte di torneo sta a noi confermarci, a cominciare dalla gara di esordio”. “Mancherà un po’ di ritmo partita, a noi come a Bergamo, e bisognerà vedere chi delle due squadre riuscirà a trovarlo per prima e mantenerlo per tutto l’arco del match».

Nella pausa sono successe molte cose soprattutto in casa d’altri con le difficoltà societarie della Volalto Caserta 2.0 che forse scenderà in campo contro Brescia con una squadra di under, l’approdo di Carlo Parisi sulla panchina della Saugella Monza al posto di Dagioni e l’esonero di Mencarelli e del suo vice Marco Bracci sostituito da Luca Cristofani in casa Savino Del Bene Scandicci.

Il quadro completo della 1’ di ritorno riserva alcuni match molto interessanti oltre a quello della UBI Banca Sport Center Arena di Jesi. Si gioca in contemporanea mercoledì dalle 20.30. Due match interessano l’alta classifica come la trasferta delle campionesse del mondo dell’Imoco Conegliano in casa della Saugella Monza in diretta su RaiSport+ e la sfida tra Savino del Bene Scandicci e la Pomì Casalmaggiore del coach dorico Marco Gaspari. L’altro tecnico nostrano di A1 Andrea Pistola ha un complicatissimo derby esterno con la sua Bosca Cuneo che sarà ospite della Igor Novara. Interessante anche lo scontro tra la lanciatissima Unet e-Work Busto Arsizio e Il Bisonte Firenze. Match salvezza tra Bartoccini Perugia e Fenera Chieri. Solo il disturbo del viaggio invece per la Banca Valsabbina Brescia a Caserta per incassare tre punti facili.

Il muro della Lardini Filottrano
La Lardini impegnata a muro