Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

L’Anconitana ha scelto. Ecco l’avvocato Chiacchio per puntare alla D

Il legale campano si legherà alla società del presidente Stefano Marconi per tentare l'ammissione alla serie D 2020-2021 per la società biancorossa. L'annuncio ufficiale è arrivato nella giornata di ieri

Eduardo Chiacchio
L'avvocato napoletano Eduardo Chiacchio (foto Tuttocampo.it)

ANCONA- Che l’Anconitana si sarebbe appoggiata ad un luminare della giustizia sportiva era nell’aria da un po’ di giorni. Che sarebbe stato l’avvocato napoletano Eduardo Chiacchio lo si è saputo ieri, 13 maggio, attraverso un annuncio dello stesso sulle frequenze di Radio Tua. E così il legale campano, a seguito di un accordo con il presidente biancorosso Stefano Marconi, cercherà di spingere i dorici verso l’obiettivo immediato, quello dell’ammissione alla serie D 2020-2021.

Voglia di lavorare e di riuscire nello scopo. Chiacchio ha chiarito sin da subito la sua volontà: «Non è stato difficile accettare. Il presidente Marconi è una persona per bene e un imprenditore serio. Lavorare in queste condizioni non può che essere un onore. Lavorerò intensamente per riuscire a portare l’Anconitana in serie D partendo da un presupposto unico e oggettivo, il secondo posto in classifica a due punti dal primo. Se il campionato si fosse chiuso, i dorici avrebbero dovuto disputare i playoff. Venendo meno la possibilità di scendere in campo c’è stata una legittima privazione della legittima aspettativa. Cercheremo di puntare su questo, convinti che la nostra posizione venga ascoltata».

Non sarà un cammino breve e immediato. Servirà tempo e pazienza ma, tuttavia, le speranze dei tifosi anconetani sono più che lecite. Parola dello stesso avvocato campano: «Ci vorrà tempo e si parlerà a lungo di questa storia. Noi cercheremo di far valere le nostre ragioni certi della presenza di un grande uomo di calcio come il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia. Appena la situazione sanitaria lo permetterà, ho in programma un viaggio ad Ancona per studiare bene la situazione». Intanto una decisione sulla conclusione definitiva sugli attuali campionati è attesa per il 20 maggio (in concomitanza con il consiglio federale) salvo pronunce governative che chiuderebbero il discorso sin da subito.