Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Faber Ginnastica Fabriano… “pigliatutto”

Campionati Italiani di ritmica: Milena Baldassarri ha vinto il titolo italiano individuale (e vola alle Olimpiadi di Tokyo), Sofia Raffaeli seconda. Trionfo anche per la squadra giovanile d’Insieme

Milena Baldassarri (a sinistra) e Sofia Raffaeli (a destra) rispettivamente prima e seconda ai Campionati Italiani Assoluti svolti in Trentino (foto di Simone Ferraro)

FABRIANO – È stato un (quasi) dominio della Faber Ginnastica Fabriano ai Campionati Italiani di ritmica svoltisi a Folgaria, in Trentino, nel fine settimana scorso.

A livello individuale assoluto, Milena Baldassarri si è confermata campionessa d’Italia per la terza volta (secondo titolo consecutivo). La novità di questo 2021 è stata Sofia Raffaeli, la “mosca atomica” di Chiaravalle, che ha ottenuto il secondo posto

I due principali gradini del podio tutti marchiati “Faber” (soltanto al terzo posto l’udinese Alexandra Agiurgiuculese) sono un ulteriore conferma della bontà della scuola fabrianese di ritmica, sempre guidata dalle allenatrici Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, affiancate da Valeria Carnali e dalla coreografa Bilyana Dyakova.

Oltre agli eccellenti piazzamenti nel concorso generale, le due ginnaste della Faber hanno fatto incetta di medaglie anche nei singoli attrezzi: Milena Baldassarri ha vinto l’oro al cerchio, l’argento alla palla, alle clavette e al nastro, Sofia Raffaeli l’argento al cerchio, il bronzo alla palla e al nastro, l’oro alle clavette.

«Abbiamo assistito ad un Campionato Italiano Assoluto dall’altissimo valore tecnico – ha dichiarato la Direttrice Tecnica Nazionale, Emanuela Maccarani. – L’attenzione era rivolta principalmente alla gara di Sofia Raffaeli, Milena Baldassarri e Alexandra Agiurgiuculese, data l’imminente partenza per i Giochi Olimpici di Tokyo. Il concorso generale e le finali mi hanno dato le conferme che già immaginavo, avevo bisogno di vedere la loro tenuta di gara. Dopo attente valutazioni ho deciso di portare in Giappone Milena Baldassarri e Alexandra Agiurgiuculese, le due veterane che avevano già conquistato la carta olimpica al Mondiale di Baku nel 2019. Manca comunque ancora un mese all’Olimpiade, è importante che restino tutte e tre sull’attenti per essere pronte a ogni evenienza».

Resta un pizzico di rammarico in casa Faber, dunque, per la mancata convocazione per le Olimpiadi di Tokyo anche di Sofia Raffaeli, che nel corso dell’ultimo anno è stata protagonista di una vorticosa ascesa, basti pensare alle sue recenti performance nelle varie Coppe del Mondo e agli Europei di Varna, dove si era qualificata ottava, facendo guadagnare l’unico “pass” per l’Italia al prossimo Campionato Europeo. Ma tant’è: probabilmente sarebbe stato davvero troppo portare a Tokyo tutte e due le individualiste di Fabriano.

La Faber, a Folgaria, ha vinto non solo a livello individuale, ma anche di squadra. Il team giovanile composto da Nicole Baldoni, Asia Campanelli, Gaia Mancini, Gaia Tavarnesi e Virginia Tittarelli, infatti, con una esecuzione brillante ha sbaragliato la concorrenza e si è aggiudicato il titolo di squadra Campione d’Italia, bissando quello del 2020.

La squadra della Faber Fabriano laureatasi Campione d’Italia Giovanile

La squadra Open composta da Anais Carmen Bardaro, Serena Ottaviani, Greta Puca, Simona Villella e Giulia Zandri, invece, a causa di una esecuzione fallosa, non è riuscita, invece, a centrare la finalissima.