Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Jesina, pareggio senza gol a Urbino

Leoncelli in emergenza, senza lo squalificato Mistura, gli infortunati Rossi e Sampaolesi e l’ormai ex Moretti, che ha deciso di non proseguire in casacca leoncella. Ne viene un punto, in attesa di tempi migliori

Mattia Martedì, capitano della Jesina nella gara di Urbino

Pareggio a reti bianche (0-0) per la Jesina in casa dell’Urbino, nella tredicesima giornata del campionato di calcio di Eccellenza. In condizioni di emergenza, i leoncelli si fermano in attacco ma riescono almeno a non subire in difesa, come è loro capitato troppo raramente (con quella odierna appena in quattro gare) in questo avvio di torneo. L’ultima volta era stato lo scorso 7 novembre, in casa contro la Biagio Nazzaro (7-0) e si tratta anche, al momento, di quella che resta l’ultima vittoria della Jesina che, da allora, ha raccolto solo due punti, con due sconfitte e due pareggi.

Alla seconda trasferta consecutiva dopo il 2-2 con il Fabriano Cerreto la Jesina di mister Marco Strappini si presentava senza lo squalificato Mistura, gli infortunati Rossi e Sampaolesi e priva dell’ormai ex capitano Moretti, che ha deciso di non proseguire la stagione in casacca leoncella. Una situazione critica, in attesa che la società – come è nelle sue intenzioni – intervenga sul mercato per sopperire alla partenza dell’ex Matelica. E così ad Urbino i leoncelli sono andati con una panchina tutta di under, unica eccezione Domenichetti e con quattro under in campo: nuovo capitano Martedì (sarà espulso nel finale per doppia ammonizione), vice capitano il 2001 Garofoli.

Dal canto suo l’Urbino, col debutto casalingo del nuovo innesto Dalla Bona che era già risultato decisivo nel successo in casa della Sangiustese di una settimana fa, era agguerrito e determinato a proseguire la risalita in classifica. Ne è uscita una gara in cui le due formazioni, guardinghe, hanno badato a concedere poco all’avversario. Per i padroni di casa da segnalare la traversa sfiorata da Cissè nel primo tempo, per la Jesina l’occasione di Perri, respinta da un difensore, nella ripresa.

Col punto di Urbino, leoncelli che restano nel limbo di metà classifica, a 2 punti dalla zona playoff ma non troppo lontani da quella a rischio della classifica. È da quest’ultima che occorre in primo luogo allontanarsi. Domenica 12 dicembre si torna in casa al Carotti contro l’Azzurra Colli, scontro diretto per risalire verso le prime.