Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Jesina, Mosconi e Rossetti i nuovi proprietari

Il primo originario di Staffolo e residente a Mondolfo, agente di commercio nel settore medicale e a capo di un’azienda di servizi, il secondo di Cingoli e imprenditore nei settori agricolo e agroalimentare, hanno acquisito il 100% delle quote. Gianfranco Amici al lavoro per riorganizzare la società.

La curva della Jesina contro la Vis Pesaro
Una immagine pre- pandemia della curva leoncella

JESI – Sono Gianfilippo Mosconi e Maurizio Rossetti i nuovi proprietari della Jesina. Definito poco fa il passaggio del 100% delle quote nelle mani della proprietà entrante. Gianfranco Amici è invece colui che si occuperà di riorganizzare la società.

«L’A.S.D. Jesina Calcio- fa sapere la società leoncella- comunica che in data odierna, in occasione dell’assemblea straordinaria dei soci, il notaio Roberto Montali ha stilato l’atto con il quale si è perfezionato il passaggio del 100% delle quote societarie. I nuovi soci – rappresentati con procura dal commercialista rag. Giancarlo Chiariotti – sono Gianfilippo Mosconi che ha acquisito il 90% del capitale sociale e Maurizio Rossetti che ha sottoscritto il restante 10%».

Prosegue la nota: «Gianfilippo Mosconi, 58 anni, originario di Staffolo e residente a Mondolfo, è agente di commercio nel settore medicale e a capo di un’azienda di servizi. Maurizio Rossetti, 43 anni, di Cingoli, è imprenditore nei settori agricolo e agroalimentare. I due soci esprimono piena soddisfazione per la positiva conclusione del passaggio societario. Ringraziano i soci uscenti per l’impegno profuso in questi anni e illustreranno i loro programmi in occasione di una conferenza stampa che sarà convocata nei prossimi giorni».

«Fin da ora – è l’annuncio- comunicano di aver individuato in Gianfranco Amici, con un passato da dirigente, direttore sportivo, viceallenatore ai tempi di Gegè Di Giacomo ed allenatore della stessa Jesina, la persona che si occuperà dell’organizzazione amministrativa e sportiva e che dunque sarà chiamato a sottoporre al consiglio di amministrazione un organigramma completo, con la definizione chiara di ruoli e competenze».

Infine: «I due soci hanno confermato la scelta di procedere senza indugio alla domanda di ripescaggio in serie D».