Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Judo Samurai sul tetto d’Italia

La squadra della società di Jesi-Chiaravalle si aggiudica per il secondo anno consecutivo il titolo di Campione nazionale Uisp, bissando a Reggio Emilia il successo a Torino del 2017. Un primato frutto di cinque ori, due argenti e sei bronzi conquistati dagli atleti del sodalizio presieduto da Claudio Coppari

Judo Samurai in festa
Judo Samurai in festa

JESI – Il Judo Samurai Club Jesi- Chiaravalle si aggiudica per la seconda volta consecutiva, a Reggio Emilia, il titolo di Campione d’Italia Uisp. Un successo che ha visto la società jesina classificarsi al primo posto fra le settanta partecipanti, con 98 punti frutto di un bottino finale di cinque ori, due argenti e sei bronzi. Dietro il Samurai Club, il Judo Club Mantova secondo con 87 punti e la Polisportiva Castelverde di Roma, terza con 85. La società jesina aveva già vinto lo scorso anno i campionati Uisp a Torino.

Nelle rispettive categorie hanno primeggiato per il Samurai Club Riccardo Coppari (Seniores 73 kg), Nicolò Mariotti (esordiente 45 kg), Dylan Todaro (esordiente 81 kg), Edoardo Clementi (esordiente 81 kg) e Enrico Giorgini (cadetti 90 kg). Secondi posto per Alice Piangerelli e Francesco Piergirolami, terzi per Leonardo Basili, Zenel Bitri, Annarita Stefania, Federico Flavianelli, Giovanni Cusenza e Gianmarco Coppari. La maggior parte degli incontri degli atleti jesini sono stati vinti per ippon, ovvero il ko tecnico.

Il Judo Samurai Club di Jesi-Chiaravalle, fondato nel 1983 da Claudio Coppari, attuale responsabile tecnico, raccoglie circa 120 atleti, divisi fra la palestra di Jesi, circa 80, e i rimanenti a Chiaravalle.