Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Serata pazzesca, Italservice Pesaro da impazzire e scudetto a un passo

La finale di andata per lo scudetto è iniziata con quasi 3 ore di ritardo a causa di un blackout elettrico. I biancorossi hanno sconfitto nettamente Catania

Honorio e Marcelinho esultano dopo il gol che ha aperto la sfida

PESARO – Nella gara di andata della finale scudetto, l’Italservice Pesaro esagera: batte 7 a 1 la Meta Catania e vede lo scudetto. Troppo netto il divario palesato nel primo match che vale il tricolore fra i biancorossi e la rivelazione siciliana.

Il quintetto di Fulvio Colini ha dominato dal primo all’ultimo istante. Trascinata dalla tripletta di uno scatenato Borruto ha inflitto ai rossoazzurri un passivo netto, che in vista della gara di ritorno vale una grande ipoteca sul secondo tricolore consecutivo del club di Lorenzo Pizza. Ottima la prova di tutti i pesaresi. Oltre al 10 argentino, spicca la doppietta di Marcelinho, oltre alle reti di Honorio e Miarelli.

Va detto che la gara si è giocata con quasi tre ore di ritardo rispetto all’orario prestabilito. Si doveva giocare alle 21, ma un blackout improvviso all’impianto elettrico comunale (causato da una cabina in fiamme) durante il riscaldamento prepartita delle due formazioni ha costretto al rinvio. Ad un certo punto si temeva che la gara venisse rinviata, poi poco prima delle 23 le autorità competenti hanno comunicato il ripristino della corrente e così, dopo un riscaldamento-bis, si è giocato.

Stasera – lunedì 21 giugno – alle 20.30 si gioca il match di ritorno. L’Italservice Pesaro partirà da 6 reti di vantaggio. Serve un suicidio per non cucirsi addosso il secondo scudetto consecutivo. La gara si giocherà in diretta su Rai Sport.

META CATANIA BRICOCITY-ITALSERVICE PESARO 1-7 (0-2 p.t.)
META CATANIA BRICOCITY: Mambella, Musumeci, Messina, Venancio, Suton, Josiko, Silvestri, Kuraja, Rossetti, Fabinho, Baisel, Biagianti, Rinaudo, Dovara. All. Samperi

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Honorio, Salas, Canal, Marcelinho, Del Grosso, Vesprini, Guennounna, Ciappicci, Ceccolini, Honorio, Cuzzolino, Fortini, Borruto. All. Colini

MARCATORI: 0’43” p.t. Marcelinho (P), 1’17” Honorio (P), 2’27” s.t. Borruto (P), 10’25” Marcelinho (P), 11’42” e 12’59” Borruto (P), 15’53” Miarelli (P), 19’48” Josiko (C)

AMMONITI: Salas (P), Venancio (C), Marcelinho (P), Suton (C), Borruto (P)

ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Chiara Perona (Biella), Pasquale Marcello Falcone (Foggia) CRONO: Lorenzo Di Guilmi (Vasto)