Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Italservice Pesaro, il vicepresidente Baldelli suona la carica: «Perfetti in Italia, adesso miglioriamo in Europa»

Lo storico dirigente biancorosso traccia un bilancio della stagione appena terminata e si affaccia su quello che verrà. Capitolo mercato: Espindola vicinissimo ma non sarà l'unico colpo

Il vicepresidente dell'Italservice Pesaro Giovanni Baldelli con la Coppa Italia

PESARO – Si è da poco chiusa una stagione pazzesca per l’Italservice Pesaro. I biancorossi guidati dal tecnico Fulvio Colini hanno dominato l’Italia del futsal, alzando verso il cielo lo Scudetto e la Coppa, centrando così uno storico doblete.

Non può mancare la soddisfazione e il grande orgoglio nella dirigenza rossiniana. Patron Lorenzo Pizza e sua moglie Simona stanno compiendo un capolavoro in questi anni e possono contare su delle spalle destre di assoluto livello. Giovanni Baldelli, vicepresidente dell’Italservice, è uno dei più fidi collaboratori e racconta così le emozioni vissute quest’anno: «La passione e la dedizione che il presidente e la moglie hanno messo ogni giorno, abbinata al lavoro di tutto il resto della società, dello staff e alla forza del gruppo di calciatori, ci hanno fatto tramutare i problemi in energia e così siamo riusciti a vincere Coppa e campionato. Abbiamo capito di essere stati i più forti».

Ma l’Italservice non ha nessuna intenzione di accontentarsi. Due scudetti consecutivi, una Coppa Italia e una Supercoppa non bastano, il bersaglio grosso fa rima con Champions League e l’anno prossimo per la terza volta di fila i biancorossi rappresenteranno la nazione in giro per l’Europa. «Quest’anno potevamo forse fare un turno in più, ma quel kappao ai rigori di Parigi ha fatto da benzina per gli impegni successivi. Come ha detto il presidente, ora il sogno è quello di arrivare alle Final Four europee. Difficilissimo, ma ci proveremo».

E non mancheranno nuovi innesti di spessore: «Qualcuno inevitabilmente è partito, qualcuno sicuramente arriverà – ammette lo storico dirigente Baldelli -. Ma non abbiamo fretta né frenesia». Sembra ormai fatta per il portiere brasiliano Espindola che insieme al confermato Michele Miarelli andrà a comporre un pacchetto di estremi difensori stellare. Ma da ciò che trapela dalla parole di Baldelli, non finiranno qui le sorprese.