Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket serie A2 femminile, salvezza centrata per l’Halley Thunder Matelica. Il presidente Gatti felice: «Stagione oltre le aspettative»

La neopromossa formazione marchigiana ha centrato la salvezza e ha sfiorato anche la partecipazione ai playoff

Il presidente Euro Gatti (a destra) con il vice presidente Piero Salari (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – «Abbiamo fatto più di quello che speravamo a settembre». Sono la parole di Euro Gatti, il presidente della neopromossa Halley Thunder Matelica, dopo la salvezza in serie A2 femminile di basket ottenuta dalla sua squadra.

Il 9° posto in classifica con 24 punti (12 vittorie e 14 sconfitte) alla prima stagione nel secondo campionato nazionale è stato davvero un buon bottino per la squadra allenata da coach Orazio Cutugno, che ha sfiorato anche i play-off all’ultima giornata, capitolando di misura 64-66 contro la fortissima capolista Bruschi San Giovanni Valdarno soltanto con una tripla a 9” dalla fine.

«Siamo arrivati ad un passo dal coronare questa stagione con la qualificazione ai playoff – prosegue il presidente Gatti, affiancato dal vice presidente Piero Salari al vertice dirigenziale del club: – ma va bene lo stesso così, non si può sempre ottenere tutto».

Il presidente ripercorre poi la stagione. «Nella prima parte del campionato abbiamo perso diverse partite per inesperienza, del resto la maggior parte delle nostre giocatrici non avevano mai giocato in A2 (nove esordienti su dodici per la precisione, nda) – ricorda Gatti. – Poi le ragazze si sono amalgamate grazie all’ottimo lavoro di coach Orazio Cutugno e di tutto lo staff e i risultati sono arrivati con maggiore continuità (ben 9 vittorie nella seconda parte di stagione, nda)».

La Halley Thunder Matelica, inoltre, ha avuto il grande merito di essere stata l’unica squadra a non aver fatto acquisti nel costo del campionato, anzi dà registrare c’è stata una cessione a gennaio (Takrou, passata a Brescia), il che vuol dire che ha raggiunto la salvezza ed è migliorata settimana dopo settimana grazie all’allenamento e credendo nelle proprie potenzialità, sotto la guida delle due giocatrici più esperte, Debora Gonzalez (17,6 punti, terza nella classifica marcatrici) e Benedetta Gramaccioni (14,5, nona nella classifica marcatrici e, numericamente, alla miglior stagione in carriera). Grazie a tutto ciò, Matelica è stata l’unica fra le squadre neopromosse ad aver raggiunto la salvezza diretta, e questo è un ulteriore motivo di orgoglio.

«Grazie a tutte e a tutti – è il pensiero del presidente Gatti, da trent’anni sulla breccia nel basket femminile matelicese: – le ragazze sono state bravissime, così come gli allenatori, i dirigenti e i collaboratori. Una menzione particolare la voglio fare al nostro sponsor Halley Informatica, che ci sorregge ormai da qualche anno».

Ora, qualche settimana per ricaricare le pile e poi si comincerà a pensare al futuro: «Abbiamo tutto il tempo per fare la squadra, con l’obiettivo di ripetere una stagione di A2 come questa o magari un pochettino meglio. Per adesso, buone vacanze e arrivederci al prossimo campionato».