NikolaTesla Unplugged by Elica
NikolaTesla Unplugged by Elica
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Una grande Goldengas vince il derby contro una Janus combattiva

Con un Paparella sontuoso (28 punti) e Pierantoni in doppia doppia (11+14) la Pallacanestro Senigallia si porta a casa il derby contro la Janus. Grande apporto dalle due tifoserie

Giampieri della Goldengas Senigallia in lunetta (foto di Claudio Bartoli)
Giampieri della Goldengas Senigallia in lunetta (foto di Claudio Bartoli)

SENIGALLIA – Un derby meraviglioso, giocato a ritmi molto alti da due squadre combattive e di carattere, alla fine la spunta la Goldengas, ma Fabriano ha dimostrato di essere una squadra di categoria con giocatori di livello assoluto.

Per i padroni di casa il successo vale tantissimo, secondo derby consecutivo portato a casa, prova di carattere e il merito va anche a coach Foglietti che ha saputo condurre i suoi ad una grande vittoria.

La batosta di Cerignola sembra essere alle spalle, la Goldengas è sempre più squadra.

Buon avvio dei padroni di casa con Paparella e Giacomini, ma soprattutto Tortù, bravi a confezionare un parziale di 9-0. Ad interrompere l’emorragia ci pensa Gialloreto dalla lunga, ma la risposta di Giampieri dai 6e75 è immediata.

Partita molto equilibrata anche nel secondo tempo, le due squadre segnano con meno fluidità, ma Fabriano rimane saldamente a contatto con i padroni di casa e la tripla di Dri negli ultimi secondi di quarto riporta la Janus sotto di soli 4 punti.

Ottimo avvio dei senigalliesi, ma Fabriano sulla spinta del suo super tifo si ripropone a -3. Paparella dalla lunga distanza rida ossigeno ai suoi, ma Dri è incontenibile e i suoi viaggi in lunetta sono una garanzia.

Con i ritmi del miglior derby che ci si possa aspettare, Senigallia va ancora avanti con una tripla di Giacomini, l’unica vera tegola per Foglietti è il quarto fallo fischiato a Tortù.

A fine terzo quarto la Goldengas raggiunge il massimo vantaggio +10 (52-42).

Quarto quarto a dir poco elettrico, a 5 e 35 arriva il tecnico a Pierantoni e Fabriano sfrutta l’inerzia tornando a -5. Paparella va a bersaglio, ma è ancora l’ottimo Gialloreto a colpire dalla distanza riportando la contesa sul 60-56.

Il giro in lunetta di un infallibile Gialloreto porta la Janus a -2 lunghezze.

Senigallia non si scompone, nonostante gli oltre 300 fabrianesi giunti nella spiaggia di velluto abbiano incitato fino all’ultimo la squadra di coach Aniello.

Paparella e compagni mantengono il risicato margine costringendo gli ospiti a ricorrere al fallo sistematico: finisce 71-65.

Al di là del risultato finale, complimenti ad entrambe le squadre, ai coach e al pubblico che hanno regalato ad un PalaPanzini gremito un pomeriggio di grande sport.

 

Pallacanestro Senigallia – Janus Fabriano: 71-65

Parziali: 18-11   11-14   23-17   19-23

Pallacanestro Senigallia: Tortù 17, Pierantoni 11, Paparella 28, Giampieri 4, Giacomini 10, Brighi, Benedetti n.e.Ricci 1, Bertoni, Maiolatesi n.e., Angeletti n.e., Del Torto n.e.

All. Foglietti

 

Janus: Dri 16, De Angelis 10, Bruno 9, Bugionovo 8, Jovancic, Cummings n.e., Quercia, Vita Sadi 2, Gialloreto 18, Cicconcelli n.e., Fanesi n.e., Cimarelli 2.

All. Aniello

 

Arbitri: Zangrando di Carbonera (Treviso) – Semenzato di Mirano (Venezia)

Spett. 800 circa

Natale a Gradara