Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Faber Fabriano non è ancora sazia: Baldassarri campionessa d’Italia assoluta, Raffaeli terza

A Folgaria, nel lungo weekend dei Campionati Italiani di ginnastica ritmica, le cartaie dominano anche a livello individuale. Oggi gli ultimi appuntamenti

Milena Baldassarri durante l'esercizio al nastro che ha fatto la differenza per laurearsi Campionessa Italiana Assoluta (foto di Simone Ferraro)

FABRIANO – Il weekend a Folgaria, dove sono in corso i Campionati Italiani di ginnastica ritmica, continuano a regalare soddisfazioni a raffica alla Faber Fabriano.

Dopo la vittoria di ieri pomeriggio, sabato, nel Campionato Italiano di Insieme Giovanile, in serata è stata la volta delle  “big”, le Assolute Senior, con l’assegnazione del titolo di Campionessa Italiana individuale 2020. Ebbene, anche qui Fabriano ha messo l’autografo, con il trionfo della “sua” Milena Baldassarri e sul podio pure Sofia Raffaeli in terza posizione (al suo primo anno nella categoria Senior). 

Le migliori ginnaste della ritmica italiana si sono confrontate con il  programma olimpico: cerchio, palla, clavette e nastro.

Milena Baldassarri durante le sue spettacolari evoluzioni ginniche ha totalizzato 92.050 punti e si è riappropriata del titolo italiano per la seconda volta dopo quello vinto nel 2018, grazie ad una grande regolarità nei vari attrezzi: 23.950 al cerchio, 23.850 alla palla, 23.600 alla clavette, 20.650 al nastro).

La portacolori della Faber Fabriano (nonché aviere dell’Aeronautica Militare) ha staccato di due punti Alexandra Agiurgiuculese dell’Udinese (punti 90.050) che, sul finire della competizione, ha commesso due gravi errori al nastro che l’hanno costretta a cedere lo scettro di “regina d’Italia” che deteneva, dopo un grande avvio di gara (24.450 al cerchio, 24.050 alla palla, 24.500 alle clavette, 17.050 al nastro).

Terza con punti 84.000, dicevamo, la giovane Sofia Raffaeli sempre della Faber Ginnastica Fabriano (23.350 al cerchio, 23.700 alla palla, 21.750 alle clavette, 15.200 al nastro).

Sofia Raffaeli, terza classificata, durante l’esercizio con la palla (foto di Simone Ferraro)

Una grande soddisfazione, dunque, per il sodalizio cartaio e per le allenatrici Kristina Ghiurova e Julieta Cantaluppi, quest’ultima grande ex atleta che ha vinto ben sette titoli italiani individuali tra il 2005 e il 2012 e quindi sta insegnando molto bene alle sue ragazze come si fa…

A commentare questo spettacolare podio è stata la Direttrice Tecnica della squadra nazionale italiana di ginnastica ritmica, Emanuela Maccarani. «Queste ginnaste – sono state le sue parole – ci hanno fatto abituare alle “suspence”. È stata una bellissima gara. Milena è stata protagonista di una competizione regolare svolta con attenzione e in crescendo. Alexandra brillante e piena di carattere, ma l’ultimo attrezzo è stata una vera “débacle”. Raffaeli è una fuoriclasse, nonostante la giovane età. Una grande soddisfazione vedere queste ginnaste perché sono tutte grandissime atlete».

Ma non è ancora finita. Questa mattina, domenica, il weekend trentino si concluderà con altri due appuntamenti in cui la Faber Fabriano potrà ulteriormente impreziosire il suo palmares: alle ore 11.30 (diretta su Dazn), si terranno le Final Eight dei gruppi Open ai quali il sodalizio cartaio partecipa con una squadra composta da Anais Carmen Bardaro, Serena Ottaviani, Sofia Raffaeli, Simona Villella e Giulia Zandri, poi dalle ore 12.30 si terranno le finali di Specialità individuali per attrezzo.

Comunque vada, è un 2020 strabiliante per per la Faber Ginnastica Fabriano che – va ricordato – la settimana scorsa aveva anche conquistato il quarto “scudetto” consecutivo nel massimo campionato italiano, la serie A1.

Il podio del Campionato Italiano Assoluto individuale con due fabrianesi: Milena Baldassarri prima classificata e Sofia Raffaeli terza (foto di Simone Ferraro)