Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Atletica, Tamberi premiato a Roma: «Ci vediamo a Eugene»

Gimbo Tamberi è stato premiato a Roma con il Collare d'Oro. Ha scherzato con il Presidente del Consiglio Draghi e ha ripercorso il suo cammino olimpico

ANCONA – Gianmarco Tamberi è stato premiato con il Collare d’Oro del Coni a Roma, presente anche il Presidente del Consiglio Draghi. Il campione olimpico di Tokyo, ha detto: «Dividere la medaglia con un amico come Barshim è l’emozione più bella della mia vita, lo rifarei sempre. Se ripenso all’ultima gara prima delle Olimpiadi, era un dramma. Non ho dormito tutta la notte, ho pianto. Poi con mio padre ci siamo detti manca una gara, è quella che conta, crediamoci fino alla fine. Tra noi c’è fiducia totale».

Dopo l’incontro con le personalità Tamberi ha esposto il programma del 2022. «Quasi certamente non faremo la stagione indoor, quindi la dieta inizierà dopo Natale. Punteremo tutto sui Mondiali di Eugene, che saranno a luglio, e che speriamo sia un prolungamento del 2021».

Nessuna dichiarazione invece sul prolungamento del rapporto con papà Marco come allenatore, che era stata data per incerta alla fine della scorsa stagione, ma la presenza dello stesso Marco a Roma e l’uso insistito della prima persona plurale da parte di Gianmarco, fanno pensare che il rapporto sia stato ricucito e che sarà ancora Tamberi senior a guidare Tamberi junior anche nella prossima stagione. La rinuncia alle gare indoor, implica che Gianmarco non darà vita alla grande reunion con Marcell Jacobs ai tricolori di fine febbraio ad Ancona, che vedranno l’esordio italiano del campione dei 100 metri e non parteciperà neanche ai Campionati Mondiali di Belgrado, in marzo. La tabella di allenamento entrerà invece nel vivo con il ritiro di 4 settimane alle Isole Mauritius, dal 28 dicembre al 22 gennaio.