Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Futsal, la Trecolli Montesicuro si gode un poker di riconferme

La società biancorossa ha ufficializzato quattro permanenze: Di Placido Lorenzo, Lombardi, Giordano e Pinto. Salutano invece Di Placido Simone, Carino, Marchionne e Mariani

Dirigenza Trecolli
Lo stato maggiore della Trecolli Montesicuro con Bilò (Player manager), Trozzi (dg), Marinelli (presidente) e Marchegiani (ds)

ANCONA – In attesa di conoscere la categoria in cui giocherà, con le speranze tutte rivolte alla Serie B, la compagine di futsal Trecolli Montesicuro del direttore generale Massimiliano Trozzi e del direttore sportivo Massimiliano Marchegiani si gode un poker di riconferme. Indosseranno ancora la maglia biancorossa i pivot Lorenzo Di Placido (’93) e Michele Lombardi (’97) e i centrali, all’occorrenza laterali), Tommaso Pinto (’87) e Renato Giordano (’93). Un segno di continuità lunga la strada della certezza, rappresentata da quattro giocatori tanto diversi quanto simili tra loro.

Di Placido, perfettamente recuperato dall’infortunio di due anni fa, garantisce imprevedibilità alle giocate offensive oltre, naturalmente, a un numero costante di gol in relazione alle partite disputate.
Lombardi è il futuro, un futuro fatto di fisicità e opportunismo che, sotto la guida di Davide Bilò, sta emergendo sempre di più.
Pinto, invece, è una delle colonne della squadra sin da sempre. Addirittura dagli anni dell’Ankon Nova Marmi dove ha rappresentato (e rappresenta tuttora) un punto di grande forza all’interno della rosa.
Giordano è probabilmente la scommessa più riuscita dell’accoppiata Bilò-Marchegiani. Proveniente dal calcio, in pochi anni si è ritagliato uno spazio di prim’ordine nel panorama del futsal regionale. Con la speranza, neanche tanto nascosta, di confermarsi anche sulla scena nazionale.

Ufficializzati quattro movimenti anche in uscita per la Trecolli Montesicuro. Si tratta dei portieri Riccardo Carino (’87) e Michele Marchionne (’97), del laterale Simone Di Placido (’98) e dell’offensivo Giovanni Mariani (’94).