Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Futsal, lo sponsor Alberto Dezi della Dezi Legnami: «L’Italservice Pesaro può vincere ancora»

Il club biancorosso ha omaggiato i 90 di attività del fido partner attraverso una bella news sul proprio sito ufficiale. Il rapporto è sempre più solido

Alberto Dezi, titolare della Dezi Legnami, e Lorenzo Pizza, presidente dell'Italservice Pesaro

PESARO – L’Italservice Pesaro nasce dagli sforzi economici e dalla passione del presidente Lorenzo Pizza e continua ad alzare trofei in giro per lo Stivale grazie anche al contributo dei propri sponsor. Fedeli e sempre al fianco dell’imprese rossiniane.

Come la Dezi Legnami che oggi compie 90 anni di attività e ha ricevuto gli auguri dall’Italservice attraverso una news ufficiale all’interno dei propri canali: «Il rapporto di lavoro e quello sportivo con l’Italservice Pesaro è importante e si sta fortificando sempre di più col tempo – ha raccontato il titolare Alberto Dezi -. La mia azienda ha appena compiuto novanta anni di attività, mentre il club biancorosso sul campo sta dimostrando di andare forte. Siamo due realtà vincenti, chi nello sport e chi nel lavoro. Il carattere imprenditoriale che abbiamo in comune ci aiuta a guardare sempre verso il futuro – prosegue -, a non perdersi mai d’animo e a essere sempre sul pezzo. L’Italservice Pesaro esiste da pochi anni, ma insieme al presidente Lorenzo Pizza l’ho seguita sin dalla nascita. La determinazione, la concretezza, la voglia di fare e le capacità di Pizza sono le stesse virtù che impiego io nella azienda Dezi Legnami, produttrice di componenti per l’industria del mobile».

Dezi vira poi sugli obiettivi stagionali dell’Italservice: «Non posso che contare sulla vittoria del terzo scudetto e la conseguente quarta partecipazione consecutiva alla Champions League, conoscendo la voglia e la forza che il presidente Pizza mette al servizio del club. Si può arrivare ovunque nella vita con le sue capacità. Come la Dezi Legnami, che negli anni ha scalato posizioni su posizioni, diventando oggi la prima in Italia nel proprio settore».