Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Falconara, la notte più bella: è tua la Supercoppa femminile

Calcio a cinque, le Citizens trionfano sul Pescara 3-1 grazie ai gol di Marta, doppietta, e Isa Pereira nel finale: tripudio al PalaBadiali

FALCONARA – Il cielo è Tricolore sopra il PalaBadiali: il Città di Falconara trionfa nella Supercoppa femminile contro il Pescara e si prende la rivincita dello Scudetto. Finisce in gloria per le Citizens, che battono 3-1 le abruzzesi grazie ad una prestazione superlativa.

Di Marta, doppietta, e Isa Pereira, le reti decisive che ribaltano il gol iniziale di Ortega, arrivato a metà del primo tempo. Le falchette, però, hanno il merito di non scomporsi mai e riprendere il match nel momento che sembrava più delicato. Sembrava, appunto. Non per Sofia Luciani e compagne, che non si abbattono e trasformano le energie nervose in voglia di azzannare la partita.

Detto, fatto. Dopo il gol pescarese, Marta duetta con Pato e infila il pari. Pari che matura fino all’intervallo. Nella ripresa i fuochi d’artificio. Le ragazze di Neri partono con veemenza ed è ancora la spagnola Marta, servita con una giocata da antologia di Taty, ad infilare il 2-1. Sorpasso. Ma la sfida viaggia sui binari di un grande equilibrio. Bisogna attendere gli ultimi scampoli dell’incontro ed è Isa Pereira a trovare il varco giusto per chiudere definitivamente i conti: 3-1, estasi collettiva. PalaBadiali che impazzisce di gioia.

Il Città di Falconara, dopo la Coppa Italia, mette in bacheca anche la Supercoppa Italia e adesso, da anno nuovo, riprenderà la corsa verso lo Scudetto. Onore e merito al Pescara, avversario meraviglioso. Certi che queste due squadre faranno parlare ancora molto di loro. E Falconara proverà a riprendersi, come sempre, la scena.

CITTÀ DI FALCONARA-PESCARA 3-1 (1-1 p.t.)

FALCONARA: Dibiase, Taty, Luciani, Marta, Dal’Maz, Peroni, Praticò, Sabbatini, Janice Silva, Fifó, Pereira, Polloni. All. Neri

PESCARA: Sestari, Ortega, D’Incecco, Coppari, Amparo, Soldevilla, Belli, Guidotti, Xhaxho, Boutimah, Rozo, Esposito. All. Morgado

MARCATRICI: 9’54” p.t. Ortega (P), 16’23” Marta (F), 3’40” s.t. Marta (F), 19’40” Isa Pereira (F)

AMMONITE: Boutimah (P)

ARBITRI: Alessandra Carradori (Roma 1), Elena Lunardi (Padova), Chiara Perona (Biella) CRONO: Martina Piccolo (Padova)