Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Futsal, Cus Ancona e Trecolli Montesicuro commentano il girone di serie B

Il tecnico del Cus Ancona Francesco Battistini e il direttore sportivo della Trecolli Montesicuro Massimiliano Marchegiani hanno commentato il raggruppamento della prossima Serie B che interessa le formazioni marchigiane

Francesco Battistini
Mister Francesco Battistini, Cus Ancona

ANCONA – È stato reso noto nei giorni scorsi il girone di serie B di futsal che interesserà le formazioni marchigiane. A darsi battaglia per la gloria o per la permanenza nella cadetteria saranno Cagli, Corinaldo, Cus Ancona, Etabeta, Faventia, Futsal ASKL, Futsal Cesena, Futsal Potenza Picena, Ternana C5, Grottaccia, Montesicuro Trecolli, Recanati C5 e Russi. Il torneo prenderà il via il 17 ottobre e promette, già da ora, grande spettacolo.

Francesco Battistini, tecnico del Cus Ancona, ha così commentato il girone: «Mi aspetto un girone particolarmente equilibrato dove spiccano formazioni che hanno fatto la storia del calcio a 5 a livello nazionale come Faenza, Cesena e Ternana. Stiamo parlando di società con un certo blasone così come non mancheranno le insidie legate ai tanti derby. Dopo anni di divisioni territoriali la federazione ha deciso di mettere tutte insieme le squadre marchigiane. Per questo motivo mi sento di dire che sarà un girone all’insegna dell’equilibrio basti pensare ai tanti derby in calendario».

Dirigenza Trecolli
Lo stato maggiore della Trecolli Montesicuro con Bilò (Player manager), Trozzi (dg), Marinelli (presidente) e Marchegiani (ds)

Questa invece la previsione di Massimiliano Marchegiani, direttore sportivo del Montesicuro Trecolli: «Il nostro obiettivo è puntare a stabilizzarci in B per poi puntare alla serie A. Per il tipo di campionato che ci aspetta penso sarà un girone competitivo, anche se non tutte faranno grosse operazioni di mercato: però ci sono diverse squadre marchigiane e questo e un bell’aspetto. Siamo partiti dal gruppo storico, anche se purtroppo abbiamo dovuto rinunciare ad alcuni giocatori, ma abbiamo inserito tre giocatori di serie A come Gomez, Moretti e Rocha, a cui si aggiungono due giovani argentini su cui puntiamo molto, sperando che il COVID-19 ci permetta di farli arrivare in Italia, sennò torneremo sul mercato».