Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Futsal, Belloni carica il Cus Ancona per il big match di Gubbio

Il capitano della formazione biancoverde ha parlato della prossima partitissima e dell'andamento del campionato

Marco Belloni
Marco Belloni in azione

ANCONA- Il Cus Ancona è pronto alla partitissima nella tana della Vis Gubbio, in programma sabato alle 15 in terra eugubina. Nel campionato di calcio a 5 di serie B, girone D, le due squadre sono appaiate al secondo posto a quota 39 punti ed entrambe inseguono la capolista Prato a 41. Gli umbri, nell’ultima giornata, sono caduti inaspettatamente nella tana del Calcetto Poggibonsese (7-6) perdendo il loro primato. I dorici, tra le mura amiche, hanno piegato 6-2 il Cagli con le doppiette dei gemelli Benigni e di Mariano Pego. Non si fida della caduta avversaria il capitano biancoverde Marco Belloni che ha parlato, sulle frequenze radiofoniche di Radiotua, della sfida che attende lui e i suoi compagni:

«È una partita fondamentale e non penso che alla Vis Gubbio influirà l’ultima sconfitta. Il campionato è bello, è una corsa a tre che durerà fino alla fine perchè sono tre ottime squadre. La serie A2? Ci proviamo dall’inizio della stagione, vogliamo migliorare lo scorso anno dove ci fermammo ai playoff». Da Gubbio fanno sapere che saranno cinquecento le persone che affolleranno la Polivalente. Motivo in più per non sbagliare in casa Cus, consci anche della caduta interna maturata qualche giornata fa contro il Prato: «Va detto che affrontavamo un avversario con sette giocatori di assoluto livello – incalza il numero dieci filottranese – A noi ha pesato l’assenza per squalifica di Diego Pastoriza, giocatore per noi fondamentale. I gemelli Benigni? Quest’anno sono esplosi, avevano bisogno solo di fiducia».

La chiusura è sul suo rendimento personale, nella stagione che lo ha visto indossare la fascia da capitano ereditata da Junior e, ancor prima, da Juninho: «Sto facendo bene e sono contento ma non credo sia la mia miglior stagione, anche per qualche problemino fisico. Quello che conta è che il gruppo è in crescita costante. Merito di mister Francesco Battistini e di tutto lo staff. Siamo molto uniti».