Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

FIV, le Marche promuovono il progetto “Ritrova la bussola”

La vela anconetana grande protagonista nel progetto "Ritrova la bussola" della FIV per lanciare un messaggio di ripresa dopo l'emergenza Coronavirus che ha travolto anche gli sport in acqua

Claudia ed Alberto Rossi
Alberto e Claudia Rossi, simboli della vela anconetana e nazionale

ANCONA- Le Marche cuore pulsante della vela. L’ennesima testimonianza arriva dal progetto della Federvela denominato “Ritrova la bussola” con tantissimi testimonial marchigiani. C’è la voglia di mandare un messaggio forte di ripartenza dopo la brutta esperienza del Coronavirus, che si sta combattendo tuttora, che ha rallentato l’attività. Per farlo si dovrà ripartire dalle Scuole di Vela.

A sposare questa causa sono stati nomi illustri delle acque di casa nostra come Alberto e Claudia Rossi (altura, Farr 40, J70), Giorgia Speciale (RS:x), e Irene Tari (Kite). Insieme, ovviamente, a tanti altri colleghi. Ha espresso tutta la sua felicità il presidente del Comitato X Zona FIV Marche Vincenzo Graciotti:

«Una grande risposta da parte della Federazione che sicuramente piacerà ai velisti marchigiani. Un’azione di comunicazione così prorompente, diffusa dalla forza dei mass media e con l’appoggio delle Istituzioni, ci voleva per superare un momento critico. Mi auguro che questa buona pratica continui in futuro, magari con qualche accorgimento per renderla sempre più performante, interessante ed appetibile per le nuove generazioni. Allargando la cultura del mare e della vela si innesca a mio parere quel processo magico che fa appassionare a questo sport persone di tutti i tipi, stimolando anche i più piccoli a emulare i propri beniamini. Voglio ringraziare per la disponibilità i nostri testimonial, campioni conosciutissimi anche all’estero, che renderanno più facile e immediato il messaggio della campagna».