Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Fioretto, l’abbraccio del Club Scherma Jesi a Alice Volpi, Daniele Garozzo e al Ct Stefano Cerioni

Al palascherma festeggiate le medaglie conquistate a Tokyo 2020 dalla senese, atleta che si allena al Club con Giovanna Trillini e Annalisa Coltorti, e dal fidanzato, rispettivamente bronzo a squadre e argento individuale

Foto di gruppo al Club Scherma Jesi per festeggiare Alice Volpi e Daniele Garozzo e per salutare il nuovo Ct Stefano Cerioni

JESI – «Le capacità ci sono. Occorre lavorare di più e arriveranno i buoni risultati». Così Stefano Cerioni, fresco nuovo Ct del fioretto italiano, al palascherma jesino di via Solazzi dove sono state festeggiate le medaglie olimpiche conquistate a Tokyo 2020 da Alice Volpi, atleta che si allena al Club con Giovanna Trillini e Annalisa Coltorti, e dal fidanzato Daniele Garozzo.

Da sinistra, il presidente del Club Scherma Jesi Maurizio Dellabella, Alice Volpi e Daniele Garozzo

C’erano, nella sala del Club Scherma Jesi dove insieme a fiorettiste e fiorettisti locali stanno lavorando in questi giorni giovani anche da Canada, Giappone, Lussemburgo, Volpi e Garozzo: la prima è tornata dai Giochi con il bronzo ottenuto a squadre dal fioretto femminile, il secondo, già campione olimpico a Rio 2016, con l’argento individuale nel maschile.

«Poteva andare meglio – ha detto Volpi – ma diciamo che sono comunque soddisfatta». L’obiettivo si concentra su Parigi 2024. E Garozzo, dopo l’allenamento fisico sostenuto con la preparatrice Annalisa Coltorti ha ricordato: «Qui io sono di passaggio ma mi fate ogni volta sentire in famiglia».

Al palascherma di via Solazzi,
Foto di gruppo al Club Scherma Jesi per festeggiare Alice Volpi e Daniele Garozzo e per salutare il nuovo Ct Stefano Cerioni

«Questa palestra è casa mia – ha ricordato Cerioni – qui in questi anni Giovanna Trillini, Maria Elena Proietti Mosca, Annalisa Coltorti hanno fatto un grande lavoro. C’è da continuare, puntando ognuno di voi a vincere (rivolto ai giovani del Club, nda) nelle vostre categorie».

A fare gli onori di casa il presidente del Club Scherma Jesi Maurizio Dellabella. Si attende ora un quadro chiaro della piena ripresa dell’attività agonistica anche per i più giovani, mentre in tutto il mondo si continua a fare i conti con l’incertezza creata da pandemia e situazione sanitaria. Per i più grandi, cancellate quelle che dovevano essere le tappe di Coppa del Mondo di Bonn (maschile), Algeri (femminile) e di Tokyo, ad ora risulta confermato l’avvio di stagione in Francia: per le donne a Saint Maur dal 10 al 12 dicembre, per gli uomini a Parigi a gennaio 2022.

Da sinistra, il presidente del Club Scherma Jesi Maurizio Dellabella, Alice Volpi e Daniele Garozzo, davanti agli atleti del palascherma