Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Lardini, Cardullo: «Raccogliere i cocci e rimetterli insieme»

La squadra filottranese non riesce a tener botta alla Pomì Casalmaggiore rimediando un pesante 0-3 interno. Il silenzio del pubblico per gran parte del match viene analizzato dalla Cardullo: «Mi aspettavo un atteggiamento diverso da parte della gente»

Fasi di gioco della gara

OSIMO- Vince la Pomì Casalmaggiore, superando una Lardini Filottrano stanca, rimaneggiata e reduce da giorni intensi soprattutto fuori dal campo. L’uscita dell’ex capitano di Iulio, il forfait di alcune giocatrici importanti e un pubblico in silenzio per un set e mezzo hanno creato una cornice difficile per le ragazze di coach Filippo Schiavo, sconfitte meritatamente per 0-3 dalla formazione avversaria: «Siamo arrivate in condizioni difficili a questa partita – spiega Paola Cardullo, anche lei costretta a guardare da bordocampo – Noi, la società e lo staff tecnico stiamo facendo degli sforzi clamorosi tenendo conto di tanti infortuni e di imprevisti al di fuori del campo». E nel match con la Pomì le filottranesi non hanno potuto contare sul proprio pubblico che, per gran parte della gara, è rimasto in silenzio: «Sono onesta e sincera. Mi sono trovata spesso a fare i complimenti al pubblico che si è dimostrato caloroso e a tratti spettacolare. Oggi sono rimasta un po’ delusa perchè oltre un set senza un applauso a noi non ha aiutato. Il loro apporto era fondamentale anche perchè stiamo provando a fare qualcosa di più. Mi aspettavo un atteggiamento diverso da parte della gente».

E ora bisognerà ripartire, sperando anche nell’aiuto dell’ultima arrivata Laura Partenio: «Questo è il momento in cui dobbiamo raccogliere i cocci e rimetterli tutti insieme. Abbiamo bisogno di forza, di energia, di compattezza. A testa alta consapevoli che c’è da fare di più».