Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Fermana, ripartire nel segno della continuità. Presto un incontro con Cornacchini

La società, dopo il rompete le righe, a breve inizierà a programmare la prossima stagione partendo da alcuni punti fermi, ad iniziare dal mister

Dopo un torneo che ha regalato tantissime soddisfazioni ai tifosi canarini, c’è stato il rompete le righe per lasciar recuperare e smaltire le tossine accumulate in una stagione durissima, che ha visto la Fermana mantenere ancora una volta la categoria, obiettivo di vitale importante per la città ed il suo territorio.

In un torneo sempre più difficile, anche per tutto quello che ha comportato l’emergenza Covid in questa ultime due stagioni, la società ed il suo staff hanno dimostrato di essere ancora una volta all’altezza, come sottolineato anche da mister Cornacchini, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto organizzativo e l’isolamento degli atleti dal virus, cosa che in molte altre squadre non é avvenuto, con tanti casi di positività, più o meno numerosi, che hanno portato poi a defezioni di giocatori, rinvii di partite o addirittura interi campionati compromessi.

Il mister gialloblù Giovanni Cornacchini, tutti sperano nella sua riconferma

Ora c’è da ripartire da tutto quello di buono che la squadra ha fatto vedere, iniziando naturalmente da mister Cornacchini, l’uomo che è riuscito a dare una svolta alla stagione, con una situazione di classifica che si stava facendo sempre più seria. Oltre alla conferma del mister, che ha già dato una sua disponibilità di massima, sempre che la società sia della stessa idea, sarà necessario riconfermare quell’asse portante che ha dimostrato di aver saputo dare ampie garanzie in questi anni, a partire dalla retroguardia con l’estremo difensore Ginestra, Comotto ed Urbinati, o come l’ariete Cognigni, dimostratosi indispensabile in avanti, pronto a sfondare e ad aprire spazi per le giocate di Boateng e Neglia, entrambi tra i migliori, senza dimenticare Cais e D’anna, decisivi dal loro arrivo a stagione in corso. L’infortunio dello stesso Cognigni, proprio nel momento topico del torneo, ha fatto capire l’importanza del giocatore, che ha costretto Cornacchini a cambiare le carte in tavola più volte.

È ovvio poi che al mister dovranno essere date delle garanzie, visto anche la difficoltà che avrà il prossimo torneo, con tante società che magari torneranno pian piano a rialzare budget e le tante big che saranno costrette a rimanere in LegaPro. Un incontro avverrà a brevissimo, forse anche in questa settimana. Su questo punto comunque, la società ha già fatto vedere di essere sempre presente e vigile sul mercato, come quando c’è stata necessità di modificare la rotta in corsa. La società canarina inoltre, è ormai diventata anche un punto di riferimento ed un modello per la LegaPro, grazie alla sua quarta partecipazione consecutiva al torneo.

La “Casetta Rossa”, attuale sede della Fermana Calcio che potrebbe ospitare Museo e Store

Intanto, mancano solamente pochi giorni alla chiusura della campagna di Equity Crowdfunding Casa Fermana! Sul link thebestequity.com è possibile dare il proprio contributo per la costruzione del Museo gialloblù all’interno della “Casetta Rossa”, attuale sede della Fermana Calcio, al fine di realizzare un Museo dedicato alla storia della società rossoblù ed uno Store in cui sarà possibile trovare ed acquistare tutto il merchandising della squadra canarina. Il progetto nasce nell’anno del centenario della Fermana, fondata nel 1920.