Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Fermana, arriva la rescissione del contratto col DS Massimo Andreatini

Il DS, da 4 anni alla Fermana, ha rescisso il contratto per motivi di natura personale. La società è già alla ricerca di una figura adeguata che lo possa sostituire nel momento più delicato della stagione

Il DS canarino Massimo Andreatini, che ha appena rescisso il contratto per motivi personali

Come un fulmine a ciel sereno, proprio nel momento più delicato della stagione, in cui si inizia a programmare il futuro, è arrivata la rescissione del contratto col DS Massimo Andreatini, uno dei principali artefici delle ultime salvezze della Fermana. Colonna portante della società gialloblù, il DS viene meno proprio nel momento in cui c’è da delineare e comporre la rosa della Fermana edizione 2021/22. La società naturalmente, si è già messa alla ricerca della figura che lo possa sostituire in fretta e che possieda le stesse idee e soprattutto la stessa qualità.

Queste le parole dell’ormai ex DS canarino, con cui ha voluto spiegare i motivi della sua scelta, esclusivamente di natura personale, ringraziando e salutando società, staff e città intera: «Per me è una scelta difficile ma che nasce esclusivamente da motivi di natura personale. Avendo mia mamma che ha bisogno di maggiori attenzioni e vicinanza, ho deciso di fare questa scelta non semplice e l’ho comunicata a Fabio Massimo Conti con cui ci siamo sempre, costantemente confrontati. I motivi sono esclusivamente questi e ripeto non è affatto semplice. Le sensazioni sono tantissime e tutte incredibili. Ho fatto una passeggiata qui all’interno dello stadio e le immagini che ho rivisto nella mia mente sono tantissime. Le gare vinte ma anche quelle perse, le battaglie che abbiamo vissuto insieme ai nostri tifosi restano indelebili nella mia mente e nel mio cuore. Sono stati anni indimenticabili, Fermo ti entra nel cuore e diventa qualcosa di unico, di indelebile».

Il mio grazie – prosegue Andreatini – «va a tante persone in primis alle famiglie Vecchiola e Simoni e a Fabio Massimo Conti con cui ho condiviso il percorso fatto in questi anni sempre in piena simbiosi. Un ringraziamento al primo cittadino Paolo Calcinaro e all’assessore Scarfini, disponibilissimi e sempre pronti ad aiutare il club. Ma non posso dimenticare il pubblico di Fermo che è stata la nostra vera arma in più, che c’è sempre stato in ogni momento e spesso ci ha trascinato. La squadra invisibile fatta da tutti coloro che non scendono in campo ma lavorano dietro le quinte al campo, in sede e a sostegno della Fermana: sono stati un supporto incredibile in questo lungo cammino insieme e sono sicuro che la Fermana continuerà a vivere stagioni importanti e sempre a testa altissima. Nel calcio poi la parola fine definitiva non si può mai mettere, perché può accadere veramente di tutto e posso considerare tutto questo come un arrivederci».

L’ex attaccante gialloblù Tommy Maistrello, passato definitivamente al Renate

Intanto, la società ha comunicato la cessione a titolo definitivo dell’ex attaccante canarino Tommy Maistrello al Renate, sempre in LegaPro, formazione con la quale ha disputato anche la stagione 2020/21, quella appena conclusa, collezionando 23 presenze e 3 reti.

Exit mobile version