Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Fermana, brutto tonfo casalingo con il Modena che passa al “Recchioni”

Brutta sconfitta per i canarini di mister Domizzi, in una gara in cui si chiedeva dei segnali di ripresa dopo un avvio di torneo negativo. Si complicano ora le cose per i gialloblù, ancora in fondo la classifica

Fermana-Modena, le squadre al centro del campo prima del fischio d'inizio

La gara di oggi della Fermana con il Modena era di quelle difficili, ma ci si attendeva una squadra vogliosa, pronta a ripartire dopo due sconfitte consecutive. Pur priva di uomini importanti come Marchi e Scrosta, oltre agli infortunati di lungo corso Boateng e De Pascalis, gli uomini di Domizzi hanno subito una pesantissima sconfitta evidenziando una netta inferiorità, pur se al cospetto di un Modena, accreditato dagli addetti ai lavori come una delle squadre da battere.

L’esterno offensivo gialloblù Marco Frediani

La gara è iniziata subito con un sussulto. Al 9’ infatti, è stata annullata una rete ai padroni di casa per fuorigioco di Frediani. Al 27’ però, sono stati gli emiliani a sbloccare la gara con Scarsella, bravo ad anticipare Sperotto. È dovuto poi uscire per infortunio capitan Urbinati, sostituito da Mbaye. La Fermana ha provato a reagire ma con Pannitteri che, servito da Capece, si è girato ma non è riuscito a centrare la porta. Nell’ultima occasione della prima frazione di gara è stato Frediani a provare il colpo sul secondo palo, ma ha concluso di poco a lato. Nella ripresa, i padroni di casa hanno cercato con maggior forza il pareggio, ma al 58’ il Modena ha raddoppiato con Minesso, freddo a concludere in porta e a battere Moschin. Domizzi ha provato a raddrizzare la partita con una serie di cambi e forze fresche, ma al 67’ il Modena ha triplicato e chiuso di fatto la gara con Ingegneri, bravo a saltare più in alto di tutti su calcio d’angolo e ad insaccare di testa. Gara che è scivolata lentamente verso la fine sino all’85’ quando gli ospiti sono andati nuovamente a segno con Armellino, bravo a mettere in rete dopo una bella incursione, siglando il 4-0 finale.

Fermana dunque ancora in coda alla classifica con 1 solo punto insieme a Viterbese e Pistoiese.

Questo il tabellino della gara del “Recchioni”:

FERMANA-MODENA 0-4

Il centrocampista canarino Giorgio Capece

FERMANA (4-4-2): Moschin; Alagna, Rossoni, Blondett, Sperotto (61′ Bolsius); Pannitteri, Urbinati (27′ Mbaye), Capece (61′ Grossi), Mordini; Rovaglia (61′ Nepi), Frediani (80′ Lovaglio). A disp.: Ginestra, Corinus, Cognigni, Bugaro, Pistolesi, Rodio, Graziano. All.: Domizzi
MODENA (4-3-1-2): Gagno 6; Ciofani 6.5, Ingegneri 7, Pergreffi 7.5, Azzi 7; Di Paola 8 (82′ Rabiu s.v.), Gerli 7, Scarsella 7 (74′ Armellino 7); Tremolada 6 (46′ Mosti 6.5); Minesso 7 (69′ Giovannini 6.5), Marotta 6.5 (74′ Ogunseye s.v.). A disp.: Narciso, Renzetti, Baroni, Maggioni, Ponsi, Duca, Bonfanti. All.:Tesser
ARBITRO: sig.Di Cairano di Ariano Irpino
RETI: 27′ Scarsella, 57′ Minesso, 67′ Ingegneri, 85′ Armellino

La società, in silenzio stampa in questo momento difficilissimo, ha comunicato che nessun tesserato parlerà in questo delicatissimo momento. È ovvio che servirà una svolta sia in termini di carattere che tecnico, con la società chiamata ad operare ancora nel mercato per puntellare una rosa che sino ad ora non ha dato quelle garanzie di affidabilità richieste da un torneo duro e difficile come la LegaPro.

Questi i risultati della giornata odierna: Ancona-Matelica-Pontedera 2-0, Carrarese-Grosseto 2-1, Imolese-Siena 0-0, Gubbio-Virtus Entella 3-1, Pistoiese-Reggiana 0-2, Lucchese-Olbia 2-1, Montevarchi-Pescara 1-2, Teramo-Vis Pesaro 1-2, Viterbese-Cesena 0-1.