Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Fermana, arrivati Mordini ed Esposito. Importante conferma invece per Manetta

Arrivano le prime novità di mercato in casa canarina oltre ad importanti conferme, in un momento difficilissimo come si preannuncia essere quello post Covid

Il nuovo arrivato Davide Mordini insieme al DS Massimo Andreatini

E‘ un mercato in pieno fermento quello della Fermana. Il DS Andreatini ed il DG Fabio Massimo Conti stanno lavorando intensamente in questi giorni per costruire quella che sarà la Fermana che affronterà il torneo di LegaPro edizione 2020/2021.

Diversamente dagli altri anni, è per tutti un mercato molto difficile, con squadre che dovranno fare i conti con budget ridotti a causa dei danni economici causati dall’emergenza Coronavirus ed atleti che dovranno comunque ridurre le loro pretese per far sì che domanda ed offerta riescano ad incrociarsi ancora.

In casa gialloblù, dopo le conferme di capitan Comotto e Cognigni, è arrivata quella del difensore Marco Manetta. Si tratta di una conferma molto importante che dà continuità ad un reparto, quello difensivo, che costituisce da sempre la base da cui ripartire e ricostruire una squadra. La continuità poi, è da sempre stata il filo conduttore della società canarina, sia per quanto riguarda la sua organizzazione, che la costruzione della rosa.

Manetta, classe ’91, è arrivato a Fermo la scorsa stagione, disputando 24 gare e mettendo a segno anche 1 rete. Nella sua carriera ha militato con Monterotondo, Matera, Paganese, Gaeta, Anziolavinio, Olbia, Isola Liri, Group Città di Castello, Potenza, Messina e Cavese. Queste le parole del difensore dopo la sua conferma:«E’ veramente tantissima la voglia di tornare in campo dopo una pausa mai così lunga come questa. Sono molto contento di aver rinnovato con la Fermana, una società seria che è da anni una garanzia in Serie C, con risultati sempre soddisfacenti ottenuti con grande programmazione e unità di intenti. Per me è un piacere e un onore fare ancora parte di questo progetto. Puntiamo come sempre a fare bene e lo spirito deve essere sempre quello di migliorarci con le nostre armi: dobbiamo avere grande fame, umiltà e voglia di dare il massimo in campo in ogni momento anche per i tifosi che non ci hanno mai lasciato soli. Abbiamo un’ottima base da cui partire con la conferma del mister e dello zoccolo duro che nella parte finale della scorsa stagione aveva collezionato una striscia positiva importantissima».

Il difensore Marco Manetta, fresco di riconferma in maglia gialloblù

Insieme alla conferma di Manetta, la Fermana ha annunciato due arrivi, quello del difensore Davide Mordini dalla Feralpisalò, autore di 19 gare ed 1 rete, in cambio dell’esterno offensivo Andrea Petrucci che fa il percorso inverso, trasferendosi a Salò. Mordini, marchigiano, nato a Recanati, Classe 1996, torna nelle Marche dopo aver vestito le maglie di Cesena, Santarcangelo, Recanatese, Mestre e Feralpisalò stessa. Queste le prime parole del difensore dopo il suo arrivo a Fermo:«fa piacere essere tornato e giocare nelle Marche, la terra dove sono nato. Al di là di questo, sono venuto a Fermo perché ho tanta voglia di dimostrare e questa è la cosa principale. L’obiettivo è cercare la continuità che mi è mancata negli ultimi anni. E’ ovvio che mi dovrò giocare il posto. Il ruolo in cui mi trovo bene è quello di esterno difensivo nella difesa a tre, ma mi trovo bene anche nella difesa a quattro. Quando ho incontrato la Fermana, mi ha dato sempre l’impressione di una squadra granitica e difficile da affrontare. Inoltre ho visto una società molto solida dietro alla squadra. In primis dovremo raggiungere la salvezza, poi vedremo attraverso il lavoro e tutte le dinamiche che ci saranno sul campo, dove potremo arrivare».

Ultimo arrivo in casa canarina è quello di Adriano Esposito, difensore centrale classe ’99, proveniente dalla Recanatese, in cui ha collezionato 25 presenze ed 1 rete. In passato per lui, esperienze con L’Aquila e Pro Piacenza, prima di arrivare alla Recanatese nel gennaio del 2019. Ecco il pensiero di Esposito alla sua prima vera esperienza tra i professionisti, ad eccezione della parentesi alla Pro Piacenza, che non lo ha visto però mai scendere in campo:«sono estremamente soddisfatto e felice di ritrovare il mondo professionistico e sono pronto a dare il massimo per la Fermana che ha fortemente creduto in me. Per questo il mio grazie va al direttore generale della Fermana Fabio Massimo Conti, al mio procuratore e al direttore sportivo della Recanatese Jose Cianni che mi ha permesso questa esperienza. Non vedo l’ora di iniziare dopo lo stop di tanti mesi dovuto al Covid e di mettermi a disposizione del mister. Non conosco Fermo come città ma le informazioni avute mi dicono che qui si sta veramente bene. Conoscerò un ambiente nuovo ed ulteriori stimoli da portare con me. Sono un difensore centrale cui piace anche partecipare alla manovra e giocare la palla quando possibile. Negli ultimi anni ho quasi sempre giocato a tre e devo dire che con questo sistema mi trovo veramente molto bene».