Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Faber Ginnastica Fabriano è ad un passo dal secondo scudetto

L'allenatrice Julieta Cantaluppi: «Non voglio fare pronostici fino alla fine della quarta giornata». L'ultima e decisiva tappa è infatti in programma il 15 dicembre a Sansepolcro

Le cinque straordinarie ginnaste della Faber Ginnastica Fabriano di serie A

FABRIANO – La terza tappa del campionato di serie A che si è svolta a Fabriano nel week-end appena trascorso, perfettamente organizzata dalla Faber Ginnastica Fabriano, è stata davvero emozionante sotto molti aspetti, non solo perché il team fabrianese si è aggiudicato anche questa volta la vittoria (la terza di fila), ma anche perché le ragazze erano chiamate a dare una prova di “testa e cuore”.

E hanno risposto “presenti”. Scendere in pedana in casa propria davanti ad un folto e caloroso pubblico, infatti, era per le ginnaste estremamente emozionante, ma dovevano comunque mantenere la concentrazione e la determinazione per far bene, non solo per sé stesse, ma anche per tutto lo staff tecnico che le segue minuziosamente con estrema dedizione e soprattutto per la città di Fabriano che rappresentano.

«Oggi era una gara molto difficile per noi – ha dichiarato l’allenatrice fabrianese Julieta Cantaluppi al termine della serata – eravamo senza straniera e scendevamo in pedana, un po’ per tutte, con gli attrezzi meno sicuri. Le ginnaste sono state brave, hanno retto bene, trascinate da Milena che, per questo momento della stagione, è comunque in buon a forma fisica. Non voglio fare pronostici fino alla fine della quarta giornata».

La gara sin da subito dimostra di essere molto tirata, molte squadre incappano in vari errori, comprese le “avversarie” di Chieti ed Udine.

Pronte e determinate, spinte anche da un caldo tifo, le fabrianesi partono come al solito con il frizzante Corpo Libero di Serena Ottaviani, con il quale ottengono un ottimo punteggio: 13.250.

Poi è la volta del capitano Milena Baldassarri, che non tradisce le aspettative e mette a segno un’ottima Fune da 17.450.

Il bronzo olimpico Talisa Torretti è protagonista con il Cerchio in una esecuzione impeccabile che vale il punteggio di 16.850.

Sofia Raffaeli, chiamata in pedana con la Palla, determinata come al solito, mette a referto uno stratosferico 16.900 (ed è ancora una Junior).

Di nuovo il capitano Baldassarri, questa volta alle Clavette, emozionanti e da brivido, che valgono 18.100.

La Faber Ginnastica Fabriano termina la sua rotazione con il Nastro di Talisa Torretti, attrezzo – come ben sappiamo – insidioso, che porta spesso a incappare in qualche errore e che “paga” meno degli altri in termini di punteggio, ma nonostante qualche sbavatura, la fabrianese conclude un buon esercizio da 14.450 punti.

La Faber Ginnastica Fabriano (che, lo ricordiamo, è già Campione in carica 2017), si aggiudica dunque la terza tappa su tre di questo campionato 2018 di serie A, ipotecando seriamente anche questo Scudetto. Seconde le abruzzesi dell’Armonia d’Abruzzo Chieti, terze le “outsider” della Eurogymnica Torino, trascinate anche da un’ottima Nina Corradini, che tra l’altro si allena in maniera continuativa a Fabriano. Udine, invece, finisce fuori podio: soltanto quarte le friulane.

Ed ora appuntamento a San Sepolcro il 15 dicembre, per la quarta e ultima tappa, quella che assegnerà il titolo di squadra Campione d’Italia 2018.