Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

F.C. Vigor: nuova verve per il 2018

La compagine bianco rosso blu vuole continuare a crescere e la sosta è un'ottima occasione per schiarirsi le idee in vista del prosieguo della stagione; inizio 2018 davvero molto impegnativo: prima la Filottranese poi il derby

I ragazzi dell' F.C. Vigor
I ragazzi dell' F.C. Vigor

SENIGALLIA – Il nuovo anno inizia subito con il botto per l’F.C. Vigor Senigallia che, nel 2018, aprirà le danze nella tana della capolista Filottranese.

Un incontro delicatissimo in vista di un’altra partita da brividi: il derby contro l’Olimpia Marzocca.

Insomma non è stato facile finora, non lo saranno affatto le ultime due giornate del girone di andata. Certo è che la sosta potrebbe aver fatto bene alla squadra di Fefi Goldoni che finora non ha certo brillato.

Partita con il favore del pronostico, l’F.C. Vigor ha arrancato molto più del previsto, tanto che mister Gabriele Morganti ha preferito rassegnare le proprie dimissioni aprendo le porte al ritorno di Goldoni.

Nel mercato di riparazione la società si è mossa con intelligenza, andando a piazzare il colpo Gorini, in uscita dall’Osimana, trattenendo anche i cosiddetti big corteggiatissimi sia da squadre di Eccellenza sia di Serie D.

Per non vanificare questo sforzo, serve ora quello sprint che permetterebbe ai senigalliesi di arrivare a ridosso delle prime: più volte si è detto che ancora tutto è in gioco, ma per dare una svolta a questa stagione sarebbe importante fare punti nelle ultime due sfide del girone di andata.

Mister Goldoni ha ridisegnato una difesa che durante questo primo scorcio di campionato ha subito davvero troppo (19 reti): un bottino negativo che non lascia a bocca aperta se confrontato con altre formazioni, ma logicamente per ambire a certi traguardi è necessario correggere il tiro.

Anche la fase offensiva è apparsa in difficoltà, ma se bomber Pesaresi si è davvero sbloccato, la stagione vigorina può davvero cambiare volto.

Ad oggi il centravanti senigalliese ha realizzato 3 reti, tante quante D’Errico, segue Andrea Siena con 2 sigilli, mentre Alessandroni è a referto con un gol.

Nell’ultima gara dell’anno i vigorini hanno strappato un punto a Camerino; a guardare il bicchiere mezzo pieno è una buona notizia, soprattutto se si pensa che si tratta di un’avversaria diretta alla lotta play-off, ma si deve e si può crescere ancora.